Martedì, 19 Ottobre 2021
Panchine traballanti

Chi sarà il prossimo allenatore esonerato in Serie A?

Eusebio Di Francesco e Leonardo Semplici i primi tecnici ad essere silurati nel corso di questo campionato

Malgrado il campionato di Serie A sia appena agli inizi, sono già due le panchine del massimo torneo ad essere saltate. Lo scorso 14 settembre, dopo soltanto tre giornate di campionato, sono stati infatti esonerati Eusebio Di Francesco, allontanato dal Verona, e Leonardo Semplici, che ha ricevuto il benservito dal Cagliari. Al loro posto, rispettivamente, sono arrivati Igor Tudor e Walter Mazzarri, ai quali le due società hanno chiesto di risollevare le sorti della squadra dopo un avvio di stagione difficile.

Serie A in tv, dove vedere tutte le partite della sesta giornata: orari Sky e Dazn

Gli scaligeri, nelle prime tre gare, avevano infatti incassato tre sconfitte, mentre i sardi avevano racimolato appena un punto. Un cambio in panchina che sembra aver dato subito i suoi frutti al Verona, capace di raccogliere quattro punti in due partite sotto la gestione Tudor, e che invece ha prodotto ancora poco al Cagliari, con solo un punto conquistato nelle gare contro Lazio ed Empoli.

Serie A, gli allenatori a rischio esonero

Il candidato più a rischio ad entrare nella poco ambita lista degli allenatori esonerati, al momento, è Fabrizio Castori. La sua Salernitana, nei primi cinque turni di campionato, ha raccolto soltanto un punto, ottenuto in rimonta contro il Verona nell'ultima giornata. Un pareggio che forse ha salvato, almeno ad oggi, la panchina del tecnico marchigiano, il cui destino, tuttavia, rimane appeso ad un filo.

A rischio potrebbe esserci anche il posto di Paolo Zanetti, che con il suo Venezia ha ottenuto fin qui una vittoria (il blitz sul campo dell'Empoli) e quattro sconfitte. Decisive, per l'allenatore, potrebbero essere le prossime due partite contro Torino e Cagliari, dalle quali i veneti non possono permettersi di uscire a mani vuote.

Il cambio di società al Genoa potrebbe invece concedere più tempo a Davide Ballardini (4 punti nelle prime cinque giornate), altrimenti fortemente a rischio data la facilità con cui l'ex presidente Enrico Preziosi, che rimarrà comunque ancora nel club con un incarico istituzionale, era solito silulare i suoi allenatori.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi sarà il prossimo allenatore esonerato in Serie A?

Today è in caricamento