rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Europei 2012

Portogallo-Spagna, le pagelle: Rui Patricio saracinesca, Ronaldo sprecone

Il migliore in campo è il portiere portoghese Rui Patricio, autore di due grandi interventi nei supplementari. Dietro la lavagna Ronaldo, autore di uno sciagurato errore che costa la finale ai suoi

Una partita a scacchi: si può riassumere così il 'derby' iberico fra Portogallo e Spagna, un derby di semifinale vinto dall'undici di Del Bosque ai rigori 4-2 dopo che i centoventi minuti di partita sono terminati sullo 0-0. Match altamente tattico, quindi, dove Cristiano Ronaldo e soci hanno spesso imbrigliato la manovra spagnola riuscendo anche a creare nell'ultimo minuto di gara l'occasione per approdare in finale, occasione sprecata malamente proprio da Ronaldo. Ai punti, quindi, meglio la compagine di Paulo Bento ma in finale, in attesa di Germania-Italia, ci va la Spagna.

Ecco le immagini di Portogallo-Spagna | by Infophoto

VOTI:

PORTOGALLO(4-3-3) - Rui Patricio 7,5; Joao Pereira 5,5, Pepe 6,5, Bruno Alves 5,5, Coentrao 6,5; Veloso 6,5(dal 106'Custodio sv), Joao Moutinho 6, Raul Meireles 6(dal 112'Varela s.v.); Nani 6, Hugo Almeida 5(dall'81'Oliveira 5,5), Ronaldo 5. Allenatore: Paulo Bento.

SPAGNA(4-3-3) - Casillas 7; Arbeloa 5, Piquè 5, Sergio Ramos 6, Jordi Alba 6,5; Xabi Alonso 6, Busquets 6,5, Xavi 5,5(dall'87'Pedro 6); Silva 5(dal 60'Jesus Navas 5,5), Negredo 4,5(dal 54'Fabregas 5,5), Iniesta 6. Allenatore: Vicente Del Bosque

PAGELLE

PORTOGALLO

Rui Patricio 7,5 - Praticamente mai impegnato come il dirimpettaio Casillas nei novanta minuti regolamentari, si dimostra fondamentale nei supplementari quando abbassa la saracinesca prima su Iniesta e dopo su Jesus Navas. Nell'appendice dei penalty fa anche il suo parando il rigore di Xabi Alonso ma non basta.

Joao Pereira 5,5 - Soffre Iniesta e Jordi Alba nel primo tempo. Nella ripresa si riabilita concedendo meno spazio al folletto del Barcellona e facendosi anche vedere qualche volta oltre la metà campo spagnola.

Pepe 6,5 - Non sarà elegantissimo ma è assolutamente efficace. Negredo non la vede mai e non soffre nemmeno con i 'piccoli' Iniesta, Silva e Fabregas.

Bruno Alves 5,5 - Se Pepe non è elegante, lui sembra un elefante in una cristalleria. Spesso impacciato, commette falli inutili a metà campo arrivando con un'irruenza eccessiva e travolgendo qualsiasi uomo in maglia rossa anche quando potrebbe tranquillamente controllare la situazione. Ciò nonostante, mostra un monopolio assoluto sulle palle alte. Alla fine, però, pesa il suo errore dal dischetto, errore che condanna i suoi e manda la Spagna in finale.

Coentrao 6,5 - In fase difensiva concede pochissimo ad Arbeloa e Silva, in fase di spinta si dimostra spesso pericoloso quando parte sul suo settore di competenza.

Veloso 6,5 - Quantità e qualità, fosforo e intelligenza. Quando c'è da randellare, lo fa senza problemi(vedere il cartellino giallo che si becca al 92'), quando c'è da impostare, non perde la calma e distribuisce palloni sempre sapienti(vedere il bel pallone che manda in porta Ronaldo al minuto numero 89'). (Dal 106'Custodio s.v.)

Joao Moutinho 6 - A volte un po' avulso dal gioco, comunque si fa sentire come schermo davanti alla difesa. Si fa ipnotizzare da Casillas dal dischetto

Raul Meireles 6 - Meglio in fase di non possesso che in quella di impostazione, non demerita davanti a Xabi Alonso e Xavi.(Dal 112'Varela s.v.)

Nani 6 - Qualche numero dei suoi ma lo si vede poche volte vicino agli undici metri. Jordi Alba, con l'aiuto di Sergio Ramos, riesce a contenerlo bene.

Hugo Almeida 5 - Ci mette la buona volontà ma non basta. Fra Piquè e Ramos l'impresa è ardua ma lui ci mette spesso del suo sprecando quelle poche palle utili che riesce a conquistare. Dimostrazione? Guardare per credere i due tiracci effettuati nella ripresa anzichè cercare il rifornimento per un compagno.(Dall'81'Oliveira 5,5 - Più mobile di Almeida, anche lui fa enorme fatica fra i due centrali spagnoli. Poche chance per mettersi in mostra).

Ronaldo 5 - Il suo voto è insufficente perchè all'89' spreca la palla che avrebbe consegnato la finale ai suoi. Nel resto di partita fa soffrire immensamente Arbeloa e Piquè anche se è meno incisivo del solito negli ultimi undici metri. E questo costa caro al Portogallo

SPAGNA

Casillas 7 - Partita da spettatore non pagante. Si limita a qualche uscita aerea e a poco altro. Nei tiri dal dischetto, però, sale in cattedra ipnotizzando Moutinho.

Arbeloa 5 - Dopo soli nove minuti ha l'occasione per sbloccare il match ma la spreca calciando altissimo. Nel resto di partita, poi, spinge male perdendo sempre o quasi i duelli con Coentrao e difende peggio soffrendo tantissimo la verve di Ronaldo.

Piquè 5 - Con Almeida e Oliveira praticamente non soffre mai ma quando si tratta di andare in raddoppio su Ronaldo, lì si che sono dolori. Spesso in affanno. Ineccepibile almeno dal dischetto nell'epilogo di gara.

Sergio Ramos 6 - Come il suo compagno di reparto, non ha alcun patema con Almeida e Oliveira. A differenza di Piquè, però, soffre meno Nani, spesso fermato con il mestiere.

Jordi Alba 6,5 - Altra ottima partita. Assieme a Ramos, limita le scorribande di Nani in fase difensiva mentre in fase di spinta mette a ferro e fuoco la tenuta di Joao Pereira. Bellissima la percussione che fornisce a Iniesta la più grossa palla gol del match nel primo tempo supplementare.

Xabi Alonso 5,5 - Meno 'vistoso' di altre occasioni, soffre la copertura massima del Portogallo che lo porta a giocare pochi palloni. In fase di copertura, però, è sempre presente. Strano per uno come lui l'errore dal dischetto nella lotteria finale.

Busquets 6,5 - A sorpresa, è il migliore del trio di centrocampisti della 'Roja'. Gode di maggiore libertà rispetto a Xabi Alonso e Xavi e lui, inaspettatamente, avvia spesso in modo sapiente l'azione spagnola. Non manca, poi, il sostegno alla fase di non possesso.

Xavi 5,5 - Pochi palloni, nessuno spunto. La morsa Veloso-Moutinho-Nani lo limita tantissimo e, nonostante i tentativi di svariare alla ricerca di più palle giocabili, lo si vede pochissimo.(Dall'87' Pedro 6 - Crea spesso la superiorità ma quello che costruisce lo distrugge quasi sempre eccedendo nel dribbling).

Silva 5 - Nuovamente avulso dalla gara, come successo contro la Francia. Mai un dribbling, mai un'invenzione. Coentrao lo controlla senza affanni e dopo un'ora di gioco Del Bosque lo toglie giustamente dalla contesa.(Dal 60'Jesus Navas 6 - Per circa un quarto d'ora dopo il suo ingresso non tocca palla. Alla distanza, però, viene fuori e nei supplementari crea qualche patema a Coentrao).

Negredo 4,5 - Schierato titolare a sorpresa al posto di Fabregas o Torres, non ripaga della scelta Del Bosque. In cinquantacinque minuti di gara, un solo spunto degno di nota. (Dal 54'Fabregas 5,5 - Più vivo di Negredo ma, in ogni caso, anche lui non sufficente. Suo il penalty decisivo che vale la finale).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Portogallo-Spagna, le pagelle: Rui Patricio saracinesca, Ronaldo sprecone

Today è in caricamento