Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Calcio

Fiorentina, torna Castrovilli. E si culla il sogno Luka Jovic

Il centrocampista azzurro può riprendere ad allenarsi dopo l'infortunio di Genova. Sul fronte mercato, possibile asse Firenze-Madrid, con un suggestivo passaggio di testimone tra punte serbe...

Gaetano Castrovilli c’è. La settimana che sta traghettando i viola verso il posticipo di lunedì a Venezia, regala un sospiro di sollievo legato alle condizioni del centrocampista campione d’Europa con la maglia della nazionale, fermo da quasi un mese. L’ultima apparizione in campionato risale al match di Marassi contro il Genoa, quando “ElCastro10” – citazione del suo account Instagram - fu costretto a lasciare il campo dopo aver sbattuto col petto contro il montante della porta. Dimesso dopo essere stato tenuto in osservazione all’Ospedale “San Martino” di Genova, il giocatore pugliese si è lentamente ripreso dal trauma addominale subito e può quindi ricominciare ad allenarsi, cominciando il recupero atletico seguente alla forzata inattività per recuperare la migliore condizione.
“Si è chiuso un periodo delicato, di riposo – afferma il dottor Luca Pengue, responsabile sanitario della Fiorentina, in una nota divulgata dalla società sul sito ufficiale – e stavamo aspettando che la natura facesse il proprio corso. E’ stato un infortunio particolare, Castrovilli comincia da oggi ad allenarsi nuovamente sul campo. Si è fatto tanto rumore sul problema di salute di Gaetano e questo ci dispiace. Abbiamo scongiurato cose gravi – conclude il medico - è stato un lungo periodo di attesa e sentire cose che hanno poco a che fare con lo sport è stato fastidioso. Da oggi si riparte”

Per un Castrovilli che riparte dopo una forzata sosta ai box, ci sono le voci di mercato che invece hanno continuato a circolare senza soluzione di continuità. Indiscrezioni che hanno, ça va sans dire, Dusan Vlahovic e la sua prossima destinazione come fulcro. Prende sempre più sostanza l’ipotesi di una sua partenza anticipata da Firenze, con annessa ricerca di un sostituto all’altezza della situazione. Il borsino vede le azioni del “Gallo” Belotti stabili: c’è da superare la concorrenza delle milanesi, con l’opzione Amrabat da inserire come moneta di scambio per spostarsi nella corsia di sorpasso. E se non sembrano esserci novità sul fronte Borja Mayoral (in probabile uscita da Roma), sta nelle ultime ore acquisendo quota un nome di elevato spessore, quello di Luka Jovic.

L’attaccante serbo è più di una semplice suggestione, per tre buoni motivi. Innanzitutto i buoni uffici del club viola con il Real Madrid, testimoniati dall’operazione Odriozola, spedito a Firenze con la formula del prestito secco; la necessità del Real di assicurarsi un dopo Benzema (ancora un satanasso nell’area di rigore, ma vicino ai 34 anni) ed infine la voglia di Jovic di rilanciarsi adeguatamente, visto che l’esperienza nella Liga non è stata foriera di troppe gioie e lo scorso semestre in Germania – in quell’Eintracht che lo aveva lanciato in orbita – è trascorso lasciando pochi piacevoli ricordi...realizzativi, leggasi quattro gol in diciotto presenze.
Unico dubbio, il corposo ingaggio che i “blancos” hanno garantito all’attaccante della nazionale serba. Che, per inciso, è più alto della cifra annuale offerta al suo connazionale Vlahovic per quel rinnovo che non è stato accettato. Ma se il Real dovesse venire allo scoperto, il materiale per intavolare una trattativa non manca di certo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorentina, torna Castrovilli. E si culla il sogno Luka Jovic

Today è in caricamento