rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Champions League

Inter, le mosse anti-Porto di Inzaghi: la probabile formazione

In attacco Lukaku insidia Dzeko, due ballottaggi a centrocampo

Archiviata la gara con l'Udinese, vinta per 3-1 grazie alle reti di Lukaku, Mkhitaryan e Lautaro Martinez, per l'Inter è tempo di concentrarsi sull'impegno contro il Porto, in programma mercoledì 22 febbraio a San Siro e valevole per l'andata degli ottavi di finale di Champions League. Una sfida in cui per i nerazzurri sarà fondamentale cogliere un risultato positivo per presentarsi poi al meglio al match di ritorno in terra portoghese, in calendario il 14 marzo, e staccare il pass per i quarti. Obiettivo che sembra alla portata della formazione di Simone Inzaghi, capace, nella fase a gironi, di far fuori il quotato Barcellona di Xavi. Guai, però, a prendere sottogamba i lusitani: la formazione di Conceição sta disputando un'ottima stagione e vuole essere protagonista anche in Europa.

Verso il Porto, le scelte di Inzaghi

Simone Inzaghi, appena terminata la partita con l'Udinese, si è subito messo al lavoro per preparare l'impegno di Champions. Il tecnico, dopo gli alti e bassi mostrati fin qui, sa di dover dare delle risposte anche in campo europeo per mantenere la fiducia della società, non troppo soddisfatta del rendimento offerto fino ad oggi. Ecco, quindi, che Inzaghi sta preparando con cura maniacale la sfida con il Porto, riflettendo con attenzione sulla formazione da schierare dal primo minuto. In attacco, dopo l'iniziale panchina con l'Udinese, si rivedrà Lautaro Martinez, assoluto trascinatore dei nerazzurri in questo 2023. Per una maglia al suo fianco è ballottaggio serrato tra Dzeko e Lukaku: se fino a pochi giorni fa non sembrava in discussione la titolarità del bosniaco, nelle ultime ore sono in netto rialzo le quotazioni del belga, tornato al gol dal dischetto nella sfida di campionato contro i friulani.

Un paio di dubbi, il tecnico, li ha anche per quanto riguarda la linea di centrocampo. Certi di un posto sono Barella e Calhanoglu, con l'altra maglia contesa da Brozovic e Mkhitaryan. Se il ballottaggio sarà vinto dal croato, sarà lui ad agire in cabina di regia, altrimenti le chiavi della manovra saranno affidate a Calhanoglu. A destra, invece, si contendono una maglia Darmian e Dumfries, con il primo che pare al momento favorito. Nessun dubbio in difesa, dove si ricomporrà quello che è ormai il terzetto titolare formato da Skriniar, Acerbi e Bastoni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inter, le mosse anti-Porto di Inzaghi: la probabile formazione

Today è in caricamento