rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Serie A

Milan, altra (mezza) rivoluzione con il Torino: la probabile formazione

Pioli pronto a cambiare ancora dopo il ko nel derby con l'Inter

Ancora una sconfitta, la quarta consecutiva. Il Milan, nell'ultimo turno di campionato, è stato superato per 1-0 dall'Inter, che già due settimane prima aveva avuto la meglio sul Diavolo nella Supercoppa Italiana con un secco 3-0. Un ko preoccupante, non tanto per il risultato in sé, quanto per la prova offerta sul campo dai rossoneri, passivi, timidi, quasi impauriti di fronte ai cugini. Tanto che Onana, estremo difensore dei nerazzuri, ha potuto trascorrere una serata da spettatore.

Pioli, per la sfida contro l'Inter, aveva optato per una drastica rivoluzione nella formazione iniziale, abbandonando il consueto 4-2-3-1 per passare ad un più prudente 3-5-2 che, agli occhi di molti, è sembrato più che altro un 5-3-2. I risultati, tuttavia, non sono stati quelli sperati dal tecnico, che adesso, per la gara contro il Torino, in programma venerdì 10 febbraio a San Siro, potrebbe cambiare ancora.

Le scelte di Pioli per il Torino

Pioli, infatti, sembra intenzionato a mantenere sì la difesa a tre, passando però ad un più propositivo 3-4-1-2. Un sistema di gioco che permetterebbe al tecnico di rispolverare Brahim Diaz, che, in questo scenario, agirebbe da trequartista alle spalle delle due punte. Che, probabilmente, saranno Giroud ed un redivivo Leao, pronto a tornare a recitare un ruolo da protagonista dopo le ultime due panchine. In mezzo al campo, con Bennacer ancora ai box, Krunic è il favorito per affiancare Tonali, con Calabria (ma attenzione alla carta Saelemaekers) ed Hernandez sulle corsie esterne. Un cambio, infine, potrebbe esserci anche in difesa: Gabbia non ha convinto contro l'Inter e Pioli starebbe pensando di concedere una chance dal primo monuto a Thiaw, che, al contrario, non ha demeritato quando, nel finale, è stato chiamato in causa dal tecnico nel derby. Ma al di là degli interpreti, al Milan servirà un atteggiamento diverso per tornare a riassopare quella vittoria che manca ormai dal 4 gennaio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milan, altra (mezza) rivoluzione con il Torino: la probabile formazione

Today è in caricamento