rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
L'analisi

Friburgo, alla scoperta degli avversari della Juventus in Europa League

Quarti in Bundesliga, i tedeschi hanno nell'azzurro Vincenzo Grifo e nell'austriaco Michael Gregoritsch le loro armi più pericolose

Sarà il Friburgo l'avversario della Juventus negli ottavi di finale di Europa League. Questo l'esito dell'urna di Nyon, con i sorteggi che sono stati effettuati nella mattina di oggi, venerdì 24 febbraio. Un abbinamento tutto sommato positivo per i bianconeri, che hanno evitato Real Sociedad e, soprattutto, Arsenal, ma i tedeschi sono avversari da non prendere sottogamba: la formazione di Streich, in Bundesliga, occupa infatti la quarta posizione e in Europa League, nella fase a gironi, ha conquistato il primo posto nel gruppo G con ben 14 punti raccolti in sei gare precedendo Nantes (avversario appena affrontato dalla Vecchia Signora), Qarabag e Olympiacos. Ed in rosa, poi, non mancano buone individualità.

Friburgo, da Grifo a Ginter: i principali punti di forza dei tedesci

Capocannoniere del Friburgo è un giocatore che, in Italia, conosciamo bene. Stiamo parlando di Vincenzo Grifo, giocatore ormai nel giro della Nazionale azzurra che in Germania ha costruito la sua carriera. L'attaccante, nel corso di questa stagione, ha già segnato ben undici gol in campionato, ai quali vanno aggiunti i due timbri in Europa League. La sua migliore annata a livello realizzativo, che, alla soglia dei trent'anni, ne segna la definitiva consacrazione. 

Altro pericolo, per la difesa bianconera, sarà rappresentato da Michael Gregoritsch, gigante di quasi due metri che fa della forza fisica e dell'abilità nel gioco aereo le sue armi migliori. L'austriaco, fin qui, ha già segnato undici reti: otto in Bundesliga e tre in Europa League. Ed anche per lui, dopo qualche stagione non troppo brillante, sembra arrivato il momento del salto di qualità. Attenzione, poi, al giapponese Doan, una delle rivelazioni dell'ultimo Mondiale: il nipponico, grazie alla sua rapidità, sa mettere sempre in apprensione le retroguardie avversarie.

Perno del centrocampo è invece Nicolas Hofler, una vera e propria bandiera del Friburgo, club nel quale ha militato per quasi la sua intera carriera. Un giocatore solido, capace sia di far legna che di impostare l'azione. Al suo fianco, nel 4-2-3-1 o nel 3-4-3 utilizzati da Streich,  Maximilian Eggestein, ex giocatore del Werder Brema con trascorsi nelle nazionali giovanili della Germania.

In difesa gli elementi di maggior spicco sono Matthias Lukas Ginter, da anni ormai in pianta stabile nel giro della Nazionale tedesca, con la quale si è laureato campione del mondo nel 2014, il capitano Christian Gunter, anche lui nel giro della Nazionale, e l'austriaco Philipp Lienhart, colosso di 189 centimetri con un passato nelle giovanili del Real Madrid. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Friburgo, alla scoperta degli avversari della Juventus in Europa League

Today è in caricamento