rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Calcio

Genoa, il sogno americano è iniziato: Shevchenko è solo la prima mossa

Lunedì è atteso il closing per il passaggio del Genoa da Preziosi al fondo 777 Partners, è iniziato il sogno americano del Grifone.

Il Grifone è pronto a tornare a spiegare le ali. L’era Preziosi, durata 18 anni, è finita ormai da qualche settimana con il passaggio al fondo americano 777 Partners. L’accordo è stato trovato da tempo, lunedì arriverà l’ultimo passo: quello del closing. Una formalità perché Blazes e soci hanno già iniziato a lavorare per il futuro del club. 

Genoa, Shevchenko prima mossa della 777 Partners

Tra tre giorni sarà ufficiale il nuovo Cda che vedrà Zangrillo presidente, ma gli occhi dei tifosi sono puntati tutti su Andriy Shevchenko. La vera prima mossa del Genoa americano è stata quella di esonerare Ballardini e di puntare forte su un nome di livello internazionale. I maligni la definiscono una scelta di marketing, chi conosce Sheva e lo ha potuto apprezzare sulla panchina del’Ucraina, sa che può essere l’inizio di una nuova era anche a livello tecnico e non solo societario. 

I tifosi aspettano la prova del campo, ma una cosa dovrebbero averla già capita: la 777 Partners fa sul serio. Il nuovo mister arriva accompagnato da un ingaggio da 2 milioni a stagione, quanto Pioli al Milan, e con la promessa che dal mercato arriveranno rinforzi per una rosa che, per come è adesso, rischia di scendere di categoria. 

Entusiasmo alle stelle per il Genoa americano

Shevchenko si è fidato dele garanzie e così stanno facendo anche i genoani, che dopo anni di entusiasmo sotto le scarpe per una gestione, quella di Preziosi, che poco aveva a che fare con i valori del Genoa, ora sognano di tornare ai fasti del passato. 

Lo avevano detto i nuovi proprietari, la prima missione è far tornare l’entusiasmo in una piazza storica. Così è stato, ma adesso nessuno vuole più fermarsi perché la 777 Partners fa sul serio, anche se non vuole correre troppo. L’obiettivo è tornare tre le grandi d’Italia, provera a inseririsi nella fascia alta, per tornare a solcare i palcoscenici in Europa. Senza fretta però, senza illudere nessuno, facendo i passi necessari per crescere prima di tagliare i traguardi fissati. La cartina di tornasole del progetto americano arriverà probabilmente durante il mercato di gennaio. Shevchenko si aspetta rinforzi pesanti: si parla di Zinchenko e Pulisic, di Miranchuk e Castillejo, il sogno americano è davvero iniziato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genoa, il sogno americano è iniziato: Shevchenko è solo la prima mossa

Today è in caricamento