Domenica, 9 Maggio 2021
Serie A

A 11 anni dal triplete l'Inter torna campione d'Italia

Decisivo il passo falso dell'Atalanta contro il Sassuolo. Per i nerazzurri è il 19esimo titolo

ANSA / CARMELO IMBESI

L'Inter è di nuovo campione d'Italia a 11 anni di distanza dall'ultimo successo ottenuto nel 2010 (anno dello storico Triplete). Grazie al passo falso dell'Atalanta, che al Mapei Stadium non è andata oltre il pareggio con il Sassuolo, i nerazzurri conquistano per la 19esima lo scudetto. Quella di Lukaku e compagni non è stata da subito una cavalcata trionfale, nonostante le principali antagoniste, Juventus e Napoli, non abbiamo particolarmente brillato in questa stagione. I nerazzurri pur partendo favoriti ad inizio campionato, hanno avuto non pochi problemi, complice anche un sorprendente Milan, antagonista inaspettato. L'inizio non è dei migliori per la squadra allenata da Conte: 6 gol subiti nelle prime due partite contro Benevento, Fiorentina e Lazio, anomalo per quella che l'anno precedente era la miglior difesa del campionato, con una media inferiore ad un gol subito a partita. Un'alternanza di risultati e una sempre più evidente incertezza difensiva che culmina nella sconfitta nel derby contro il Milan per 1 a 2 (doppietta di Ibrahimovic e gol di Lukaku, 17 ottobre 2020) e dove si concretizza il rovescio della medaglia dell'asse Perisic-Kolarov, arma in più in avanti e tallone d'Achille in fase difensiva.

La partita della svolta è quella del 17 gennaio 2020 con la Juve, il ''derby d'Italia''. L'inter si impone 2 a 0 con gol dell'ex di turno Arturo Vidal e il sigillo di Nicolò Barella: una Juventus mai vista così impotente in una partita che ridefinisce le prospettive per entrambe le formazioni. Lo 0 a 0 di Udine della settimana successiva e l'eliminazione in Coppa Italia per mano della Juve non fermano l'Inter che da quel momento in poi non conosce la parola sconfitta: 12 vittorie consecutive (rivincita nel derby di ritorno per 2 a 1) prima del doppio pareggio contro Napoli e Spezia e del successo contro il Verona, ritrovando solidità in difesa e trascinata dal bomber Romelu Lukaku (21 gol con 5 rigori tirati). Il contemporaneo crollo del Milan, il risveglio tardivo del Napoli e la discontinuità delle altre inseguitrici (Juve, Napoli, Atalanta, Roma e Lazio) hanno fatto il resto, consegnando la vittoria ai nerazzurri.

"19. Un numero che significa anche il dominio cittadino nella conta dei titoli nazionali" Così l'Inter commenta sul proprio sito dopo la matematica vittoria del 19esimo scudetto. "Un premio per una stagione iniziata a fine settembre, dopo il finale amaro della passata estate, e macinata, partita dopo partita, tra fatiche, difficoltà e continui slanci di generosità, determinazione. Non una stilla di energia è stata risparmiata" si legge nel comunicato del club. "Siamo noi, siamo Campioni d'Italia e lo siamo grazie alla vittoria di ieri sul Crotone e dopo il pareggio di oggi dell'Atalanta contro il Sassuolo. Mancano ancora 4 giornate al termine del campionato e la classifica ci vede lassù, issati a quota 82, una vetta irraggiungibile per tutti gli altri".

E la prima squadra a complimentarsi con i nerazzurri è prioprio la rivale di sempre.  "Congratulazioni all'Inter per la vittoria del Campionato 2020/2021!'" si legge infatti in un tweet postato dall'account ufficiale della Juventus. I bianconeri cedono lo scettro dopo nove titoli consecutivi.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A 11 anni dal triplete l'Inter torna campione d'Italia

Today è in caricamento