rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Calcio

Irlanda del Nord-Italia: da Tonali al rebus attacco, Mancini medita tanti cambi di formazione

Lunedì sera l’Italia vola in Irlanda del Nord per cercare la qualificazione al Mondiale, tanti i cambi di formazione rispetto alla Svizzera.

Ora non si può più sbagliare. Il match point per la qualificazione in Qatar lo ha avuto Jorginho, ma lo ha sparato ben al di sopra della traversa dell’Olimpico, e così i prossimi novanta minuti saranno devcisivi per l’Italia. La Nazionale azzurra lunedì sera affronta l’Irlanda del Nord, deve vincere e mantenere i due gol di vantaggio nella diferenza reti rispetto alla Svizzera per chiudere al primo posto il girone e completare la missione di qualificarsi al prossimo Mondiale.

Mancini cambia l’Italia contro l’Irlanda del Nord

Serve vincere e soparttutto servono i gol per scacciare l’incubo. Così Robeto Mancini è pronto a cambiare la sua formazione soprattutto in attacco. La partita di ieri contro la Svizzera ha dato due verdetti: Belotti, dopo il lungo infortunio, non è in condizione di prendersi gli azzurri sulla spalle, mentre Berardi non può rimanere fuori. Così, senza Immobile, bisognerà decidere cosa fare al centro del tridente. 

La prima ipotesi è quella del falso nove con Chiesa, Insigne e Bernardeschi che possono ricoprire il ruolo, ma c’è un problema. L’Irlanda del Nord è squadra fisica che in casa non subisce reti da tre gare di fila, presentarsi con poco "peso" in attacco rischia di essere un boomerang per chi dovrà affrontare una gara prettamente offensiva contro un avversario che verosimilmente si chiuderà negli ultimi trenta metri di campo. Così il jolly potrebbe essere Scamacca, unica vera prima punta rimasta a Mancini che tra l’ altro gode delle stima del tecnico. E’giovane, ha vestito la maglia azzurra solo per 29 minuti, ma chissà che non possa essere lui l’eroe di Belfast.

Un cambio per reparto nella formazione dell’Italia contro l’Irlanda del Nord

Attacco sotto la lente di ingrandimento quindi, ma Mancini medita cambi di formazione in tutti i reparti. In difesa la coperta è corta, Bastoni ha lasciato oggi il ritiro per infortunio, e così la coppia centrale sarà ancora Bonucci-Acerbi. A destra invece stava scalando posizioni Davide Calabria che però si è fermato per un infortunio proprio nelle ultime ore a causa di un problema al polpaccio, così dovrebbe giocare ancora Di Lorenzo.

Cambierà anche la mediana: Barella ha il fiato corto, Locatelli non ha inciso, mentre dalla sfida con la Svizzera esce rafforzata la posizione di Tonali. Il talentino ex Brescia potrebbe giocare dal primo minuto al fianco di Jorginho, inamovibile, per cercare di dare fin dal primo minuto quello sprint che è stato evidente quando ieri è entrato in campo. E’il momento decisivo, l’Italia non può più sbagliare, Mancini cambierà per volare in Qatar e allontanare gli incubi del recente passato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Irlanda del Nord-Italia: da Tonali al rebus attacco, Mancini medita tanti cambi di formazione

Today è in caricamento