Venerdì, 30 Luglio 2021
Un Paese in festa

Italia sul tetto d'Europa: è festa fino all'alba. Azzurri atterrati a Fiumicino. Feriti in piazza a Milano: tre gravi

Non c'è stata città, grande o piccola, in cui i tifosi non siano scesi in piazza per festeggiare la vittoria ai campionati europei. L'Italia è Campione d'Europa, i Leoni inglesi domati 4-3 "a casa loro". A Wembley decidono i calci di rigori con Saka che sbaglia quello decisivo

L'Italia è Campione d'Europa

Migliaia di persone in piazza in tutta Italia. Quando Donnarumma ha parato il decisivo rigore di Saka, migliaia di tifosi si sono riversati nelle strade, in tutta Italia, da Nord a Sud, da Milano a Roma, da Bari a Napoli, da Lecce a Livorno. Caroselli, cori, gioia incontenibile. L'Italia è Campione d'Europa, i Leoni inglesi domati 4-3 "a casa loro". A Wembley decidono i calci di rigori con Saka che sbaglia quello decisivo e tra i 60mila dello stadio inglese gioiscono 6000 italiani per una notte folle nella quale gli azzurri di Mancini, tre anni fa fuori dai mondiali tornano ad essere una grandissima Nazionale. Una paqrtita difficilissima vinta in rimonta. Cominciata male e finita in apoteosi davanti agli occhi del Presidente della Repubblica Mattarella come fu con Pertini e Napolitano.

La squadra azzurra Campione degli Europei di calcio 2020 è rientrata a Roma. L'aereo dell'Alitalia, proveniente dall'aeroporto londinese di Luton è atterrato all'aeroporto di Fiumicino alle 6:06 di questa mattina. Un boato quando Mancini e Chiellini sono apparsi in cima alle scalette dell'aereo a Fiumicino. È quello tributato dalle decine di operatori aeroportuali che si sono radunati sotto il velivolo con applausi e cori. Alle 17 il ricevimento dal Presidente della Repubblica Mattarella. In giornata gli azzurri saranno ricevuti anche dal presidente del Consiglio Draghi.

L'Italia è campione d'Europa: esplode la festa

A MIlano Piazza del Duomo ha presto "straripato": chiusa la fermata del metrò, chiusa la Galleria, decine di migliaia le persone sotto il monumento simbolo della città.  Tuffi dai ponti sui Navigli per festeggiare la vittoria dell'Italia agli Europei di calcio. Sono alcune delle scene viste a Milano, nella zona della movida per eccellenza del capoluogo lombardo. Alcuni ragazzi si sono buttati da uno dei ponti sul Naviglio abbracciando una bandiera dell'Italia, finendo nelle acque sottostanti.

Milano, 15 feriti durante la festa: gravi tre giovanissimi

Nella Capitale le strade, a cominciare dal Lungotevere, sono diventate un carosello di auto e bandiere tricolore.  Piazza Venezia invasa da migliaia di persone, che hanno festeggiato la vittoria della Nazionale con cori, maxi bandiere e fumogeni. Non mancano cori ironici e striscioni sulla Brexit 'Brexit 2.0', oltre a cartelli che prendono in giro la frase usata in questi giorni dagli inglese, It's coming home, rivisitata in It's coming Rome.

Grandi scene di festa anche a Venezia, Padova, Trieste, Palermo, Cagliari, Sassari e altrove, ma non c'è stata città, grande o piccola, in cui i tifosi non siano scesi in piazza per festeggiare la vittoria ai campionati europei.

Siamo sul tetto d’Europa, ci torniamo sotto gli occhi del presidente Sergio Mattarella a distanza di 53 anni, lo facciamo nel giorno esatto del 39° anniversario del trionfo mondiale in Spagna, lo facciamo vincendo a Wembley contro l'Inghilterra. Il massimo.

"Grande riconoscenza a Roberto Mancini e ai nostri giocatori. Hanno ben rappresentato l'Italia e hanno reso onore allo sport". È la dichiarazione del presidente della Repubblica Sergio Mattarella dopo la vittoria della nazionale azzurra alla finale degli Europei di calcio.

"Siamo stati bravi. Siamo stati bravi. Abbiamo preso il gol subito, siamo andati in difficoltà ma poi abbiamo dominato la partita. I ragazzi sono stati meravigliosi". Roberto Mancini è commosso dopo il trionfo a Euro 2020. Il ct azzurro esulta dopo la vittoria ai calci di rigore contro l'Inghilterra. "E' importante per tutta la gente e per tutti i tifosi. Abbiamo e giocato bene? Siamo contenti di questo", aggiunge Mancini a caldo.

"Era impossibile pensare qualcosa del genere, non ho parole per i ragazzi. Un gruppo meraviglioso. Non c’è stata una partita facile nel torneo, questa finale è diventata difficilissima dopo il gol incassato a freddo. Ma poi abbiamo dominato la gara fino ai rigori, dove serve anche un po’ di fortuna. I Mondiali? Ora godiamoci questo, che è incredibile", dice Mancini.

Festa Italia nazionale-2-3

La delusione inglese

C'è grande delusione nelle parole di Harry Kane, raggiunto dai microfoni della BBC dopo la sconfitta contro l'Italia nella finale di Euro 2020: "Non avremmo potuto fare di più. Perdere ai rigori è la sensazione peggiore del mondo, ma abbiamo fatto un gran torneo e dobbiamo uscirne a testa alta. Farà male per un po', ma siamo sulla strada giusta". Il centravanti del Tottenham ha poi aggiunto: "Abbiamo giocato contro una grande squadra. Abbiamo iniziato nel migliore dei modi, anche se a volte abbassavamo troppo le linee. Loro hanno tenuto molto la palla, sembravamo avere la partita sotto controllo, ma non hanno creato molte occasioni da gol. Nei tempi supplementari siamo cresciuti un po' e abbiamo avuto delle buone occasioni. I rigori sono rigori. I ragazzi hanno dato il massimo, semplicemente non era la nostra serata".

Il rammarico anche nelle parole di Southgate. "I ragazzi hanno dato tutto in questa gara e in tutto il torneo. Sono una squadra che hanno dato alla Nazione grandi emozione. Siamo devastati da come è andata, è difficile trovare parole adesso ma abbiamo dato tutto. Chi ha sbagliato i rigori? Li abbiamo provati in allenamento, è una mia decisione, i rigori si segnano o sbagliano. Abbiamo tirato coi migliori rigoristi in campo".

Su Kane: "Ha giocato da star, giocherà da stella. Come si è dimostrato un leader lo valuta da solo: è un grande giocatore per noi".

Sui rigoristi entrati alla fine: "Abbiamo fatto questi cambi perché li avevamo già preventivati. Anche in allenamento avevamo provato questa soluzione, stanotte non ha però funzionato. Ripeto, ho chiesto io ai giocatori di tirare quei rigori: possono andar via stasera da Wembley a testa alta. E' dura, siamo arrivati vicini. Queste opportunità sono rare ma anche l'Italia è stata straordinaria. Hanno tenuto la palla meglio di noi, sono stati bravi dietro a fermarci sempre".

La stampa straniera celebra l'Italia campione d'Europa

La stampa straniera celebra l'Italia campione d'Europa. Marca titola "Wembleyazo" mentre in Spagna anche As festeggia con "Bravissima". Per Mundo Deportivo "Donnaruma congela Wembley" mentre L'Equipes fa onore agli "Invincibili". Di tutt'altro tenore i quotidiani britannici dove campeggiano le foto di Southgate che consola Saka che ha sbagliato l'ultimo rigore: Daily Mail "Finisce tutto in lacrime"; il Daily Mirror titola: "Cuore spezzato", "Una coraggiosa Inghilterra battuta ai rigori rende una Nazione orgogliosa". "Lacrime per gli eroi: i rigori ancora una volta fatali all'Inghilterra" è l'apertura dell'Indipendent. Per il tabloid The Sun "L'orgoglio dei Leoni": l'Inghilterra perde ancora ai rigori, ma non fa nulla perché il Mondiale è fra un solo anno. The Guardian aggiunge: "Così vicini". Per The Daily Telegraph: "L'agonia peggiore... i rigori ancora una volta fatali". Sarà dura dimenticare la partita di ieri sera. Dopo il 1990 e il 1996 i tiri dal dischetto sono nuovamente fatali all'Inghilterra.

aaa-13

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italia sul tetto d'Europa: è festa fino all'alba. Azzurri atterrati a Fiumicino. Feriti in piazza a Milano: tre gravi

Today è in caricamento