rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Calcio

Juventus, le cinque peggiori sconfitte del 2021

Anno da dimenticare per i bianconeri, mai davvero protagonisti in campionato ed in Europa

Un anno disastroso, reso un po' meno amaro soltanto dalla conquista della Coppa Italia. È stato un 2021 da dimenticare per la Juventus, mai davvero protagonista in campionato ed eliminata precocemente agli ottavi di finale da un modesto Porto nella passata edizione di Champions League. I bianconeri, dopo aver monopolizzato per un decennio il calcio italiano, stanno vivendo un periodo di transizione, nel quale neanche il richiamo sulla panchina di Massimiliano Allegri al posto di Andrea Pirlo, esonerato dopo aver chiuso al quarto posto il passato torneo, sembra aver sortito gli effetti sperati. I bianconeri, nell'attuale campionato di Serie A, sono infatti già distanti ben dodici lunghezze dalla vetta e si trovano attualmente soltanto al sesto posto a pari merito con la Roma di José Mourinho. Un rendimento ben al di sotto delle aspettative, che si inserisce alla perfezione in un anno caratterizzato da difficoltà e scivoloni talvolta clamorosi.

Juventus, le sconfitte più brutte del 2021

Juventus-Benevento 0-1

È forse la sconfitta di cui i tifosi bianconeri si vergognano maggiormente, quella arrivata lo scorso 21 marzo. La Juventus, già in evidente difficoltà, si fa sorprendere di fronte al proprio pubblico da un modesto Benevento, che espugna lo Stadium grazie ad un gol di Gaich al 69'. Per i campani, retrocessi in Serie B al termine del torneo, quella sarà l'unica vittoria di tutto il girone di ritorno. 

Juventus-Milan 0-3

Uno scontro diretto per la zona Champions, fallito clamorosamente dalla Vecchia Signora. La Juventus, il 9 maggio, ospita nel proprio stadio il Milan di Stefano Pioli, facendosi travolgere con un secco 0-3 al termine di una gara senza storia. I rossoneri dilagano grazie alle reti di Diaz, Rebic e Tomori, con i bianconeri tramortiti ed incapaci di reagire. Un ko che mette a nudo tutti i limiti della formazione allora guidata da Andrea Pirlo.

Juventus-Empoli 0-1

La Juventus, già reduce da un deludente pareggio ad Udine al debutto del nuovo campionato, si fa sorprendere il 28 agosto dall'Empoli nel primo impegno ufficiale interno della nuova stagione. A decidere il match una rete di Mancuso nel corso del primo tempo. Un'avvisaglia di quella che sarebbe stata una prima parte di stagione più che deludente per i bianconeri.

Chelsea-Juventus 4-0

Una gara decisiva per il primo posto nel girone di Champions League (comunque poi conquistato dai bianconeri grazie al passo falso dei Blues nell'ultima giornata contro lo Zenit), che finisce con l'evidenziare tutte le lacune dell'organico a disposizione di Allegri. La Juventus, nella serata del 23 novembre, cede di schianto agli inglesi, che infieriscono con le reti di Chalobah, James, Hudson-Odoi e Werner. 

Juventus-Porto 3-2

No, non è una sconfitta guardando ai novanta (anzi 120) minuti, ma la gara con il Porto dello scorso 9 marzo, valevole per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League, non poteva mancare tra le pagine più nere di questo 2021 della Juventus. Chiellini e compagni, dopo essersi arresi nel match di andata per 2-1, finiscono sotto anche nella sfida dell'Allianz Stadium per effetto del penalty trasformato da Oliveira, ma poi, con i portoghesi nel frattempo rimasti in dieci per l'espulsione di Tameri, ribaltono il risultato con una doppietta di Chiesa. La sfida si protrae quindi ai supplementari, dove tutto lascia presagire ad un'affermazione bianconera. Il gol ancora di Oliveira al 115', tuttavia, gela lo Stadium e la rete di Rabiot due minuti più tardi non serve ad evitare una clamorosa eliminazione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus, le cinque peggiori sconfitte del 2021

Today è in caricamento