rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Calcio

Lazio, uno Strakosha che va ed un Sarri che resta (a lungo)?

Sirene inglesi per il portiere albanese in scadenza a Giugno, corteggiato dal Newcastle. Il tecnico campano potrebbe invece a breve prolungare il contratto con il club biancoceleste

La fine di settembre, in casa Lazio, aveva fatto registrare la frenata sulle trattative legate ai rinnovi contrattuali dei giocatori in scadenza a fine torneo. Alcuni dei quali, peraltro, si stanno ritagliando spazi sempre più importanti nella formazione allenata da Sarri: è il caso di Luiz Felipe, centrale difensivo biancoceleste per cui è sempre di attualità un possibile prolungamento su base quadriennale, ma anche Adam Maruši?, arrivato nella capitale nel 2017 per 6,5 milioni di euro e gradito ai tecnici per la sua polivalenza (lungo le fasce, ma all’occorrenza anche come centrale difensivo), per cui è già partito un tavolo di confronto con gli agenti.

Discorso diverso merita invece Thomas Strakosha. L’estremo difensore albanese è ormai stato sopravanzato da Reina, ma sta comunque trovando stabile collocazione nel...turno di notte, ovvero in Europa League. Anche per lui scadenza 2022, ma nelle ultime ore è rimbalzata dall’Inghilterra la voce di un corteggiamento del Newcastle, che sarebbe pronto quindi a trattare il portiere già nella finestra invernale di mercato ed a portarlo subito in Premier. Resta da capire la volontà del giocatore: scegliere di attraversare subito la Manica darebbe alla Lazio un duplice vantaggio, rappresentato dal non perdere il giocatore a zero a Giugno ed al contempo monetizzare la cessione con una preziosa plusvalenza (Strakosha proviene dal settore giovanile biancoceleste). Di contro, la scelta di rinunciare in corsa al portiere albanese non va presa a cuor leggero, considerando età e qualità, e non è pertanto da escludere un “update” dell’attuale contratto per garantire la sua permanenza a Roma.

Molto più concreto, in tema di rinnovi, è il passo che il presidente Lotito sta facendo per prolungare la permanenza di Maurizio Sarri. Perfetta sintonia tra i vertici del sodalizio capitolino e il tecnico campano, ma nessuna fretta per incontrarsi e pianificare un futuro legato, ovviamente, ad una progettualità su cui si discuterà ed alle garanzie che verranno richieste, soprattutto nell’ambito delle strategie di mercato volte ad assicurare giocatori funzionali all’idea di gioco di Sarri. Che in estate ha sposato la causa della Lazio con un accordo biennale, ma ha già lanciato messaggi precisi sulle sue intenzioni (“Qui sto bene, ho trovato un gruppo che mi diverte”, ha dichiarato). E che dovrebbe pertanto proseguire – stando ai rumors – fino al 2025 la sua avventura sulla panchina biancoceleste.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lazio, uno Strakosha che va ed un Sarri che resta (a lungo)?

Today è in caricamento