Venerdì, 22 Ottobre 2021
Calcio

Lazio-Roma: niente squalifica per Zaniolo, multa di 10000 euro

Il centrocampista giallorosso è stato sanzionato "per aver rivolto ai sostenutori della squadra avversaria un gesto di sfida e volgare", ma sarà regolarmente convocabile per la prossima partita contro l'Empoli

Il Giudice Sportivo procede nei confronti di Nicolò Zaniolo, colpevole “di un aver rivolto ai sostenutori della squadra avversaria un gesto di sfida e volgare. Infrazione rilevata dai collaboratori della Procura Federale”. Niente squalifica, però, per il centrocampista della Roma, ma una multa di diecimila euro, che pertanto consentirà a Mourinho di inserirlo regolarmente nell’elenco dei convocati per la prossima partita di campionato, con la squadra capitolina impegnata all’Olimpico contro l’Empoli. Al pari di Pellegrini, che ha scontato il turno di stop nel derby di domenica pomeriggio e torna tra gli abili ed arruolabili.

Confermate, in questo senso, le previsioni che parlavano di una possibile sanzione amministrativa e non di squalifica per quanto accaduto. A confortare tale indirizzo, i precedenti legati alle scorse stagioni. Roberto Mancini, attuale c.t. della nazionale, fu fermato per un turno dopo il dito medio mostrato a fine derby ai tifosi del Milan quando sedeva sulla panchina nerazzurra, comportamento però a cui va aggiunta un'espressione ingiuriosa rivolta all'arbitro.
Per il resto, multe a Antonio Conte, (€ 2000, dito medio alla dirigenza bianconera dopo un Juve-Inter di Coppa Italia, sentenza arrivata oltre tre mesi dopo il match), niente squalifica o ammenda per il rossonero Calabria (stesso gesto alla fine del derby dello scorso ottobre vinto contro l’Inter, evidentemente non notato dai componenti della Procura Federale presenti allo stadio e dall'arbitro che non lo ha inserito nel suo referto, inapplicabile la prova Tv non trattandosi di condotta violenta), né per Daniele De Rossi, che nella stracittadina del 2017, dopo aver trasformato il penalty dell’1-1, aveva portato le mani verso le parti basse nell’esultanza. Come fatto, peraltro, in questo campionato da Esposito in Reggina-Spal, al termine della sua corsa verso i tifosi romagnoli presenti al “Granillo”, seguente alla rete su rigore del momentaneo 1-1: procedimento aperto dalla Procura Federale che però non si è ancora pronunciata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lazio-Roma: niente squalifica per Zaniolo, multa di 10000 euro

Today è in caricamento