rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Calcio

Lazio e Roma qualificate: le combinazioni per chiudere il girone al primo posto

Ai biancocelesti serve battere il Galatasaray per vincere il Girone E di Europa League, la Roma per sorpassare il Bodo nella Pool C di Conference League deve battere il Cska e sperare che i norvegesi non facciano altrettanto con lo Zorya

Doppia vittoria, doppio clean sheet e…doppia qualificazione per le romane nell’impegno infrasettimanale europeo. Il match pomeridiano, valevole per il Gruppo E di Europa League ha visto la Lazio conquistare i tre punti a Mosca contro la Lokomotiv, con una doppietta realizzata da Ciro Immobile – per due volte implacabile dal dischetto – e la ciliegina sulla torta rappresentata dal gol di Pedro. Ancora più rotondo il risultato per la Roma, che all’Olimpico cala il poker contro lo Zorya nel penultimo turno previsto dal calendario del Girone C di Conference League: conferma per El Shaarawy bomber di Coppa (quattro centri), ma da segnalare la prestazione impeccabile di Zaniolo (autore del 2-0) e il ritorno al gol di Abraham, capace di deliziare il pubblico con la rovesciata che ha chiuso la gara sul definitivo 4-0 (con tanto di regalo agli ospiti sotto forma di rigore sbagliato da Veretout).

Come la Lazio può arrivare prima

Chiudere la Pool al primo posto assume particolare valore, se si considera che la seconda classificata sarà obbligata ad affrontare un turno supplementare – i sedicesimi di finale – in una sfida di andata e ritorno con una delle otto squadre (non teste di serie) che hanno concluso il girone di Champions League al terzo posto. In considerazione del successo del Galatasaray contro il Marsiglia (un 4-2 che ha estromesso i francesi dalla competizione), che permette ai turchi di restare primi con un +3 in graduatoria sulla Lazio, per operare il sorpasso ai biancocelesti basterebbe battere con qualsiasi risultato il Galatasaray nello scontro diretto previsto nella ultima giornata del Girone, all’Olimpico. A parità di punti conterebbero gli scontri diretti (che sarebbero in parità, visto che la formazione di Sarri venne sconfitta in Turchia) e successivamente la differenza reti, al momento in perfetto equilibrio (7 fatti e 3 subiti)

Come la Roma può arrivare prima

Discorso diverso per la Roma, che non è arbitro del proprio destino, alla luce del risultato maturato nell’altra sfida della Pool C di Conference League. Il Bodo infatti ha regolato il Cska Sofia fanalino di coda del girone con un 2-0 che la mantiene al comando. Undici lunghezze per i norvegesi, dieci per i giallorossi e tutto rimandato, quindi, all’ultima partita. In caso di arrivo a pari punti, gli scontri diretti sono a favore del Bodo (6-1 all’andata e 2-2 nel return match), per cui la squadra di Mourinho dovrà obbligatoriamente vincere l’ultimo incontro (a Sofia contro il Cska, battuto 5-1 all’andata) e sperare che gli scandinavi non facciano altrettanto in Ucraina contro uno Zorya già eliminato. Chiudere in vetta il raggruppamento permetterebbe di accedere subito nel tabellone ad eliminazione diretta, agli ottavi di finale. In caso di secondo posto, si comincia dai sedicesimi, contro una delle formazioni terze classificate nei gironi di Europa League.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lazio e Roma qualificate: le combinazioni per chiudere il girone al primo posto

Today è in caricamento