rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Calcio

"Lecce-Perugia sfida da A", parola di doppio ex

Sabato pomeriggio scontro diretto tra salentini e umbri, distanti solo due punti e decisi a lottare per la promozione. Gianluca Colonnello ha vinto la B con entrambe: "Hanno i mezzi per farcela, fondamentale la continuità"

Lecce e Perugia, volete la serie A? Chiedete a Gianluca Colonnello come si fa. Il 48enne allenatore abruzzese ha vinto la B sia in Salento che in Umbria. Quattro campionati con la maglia giallorossa a spingere sulla fascia sinistra, dal ’99 al 2003, due al Curi, dal ’97 al ’99. Ha fatto gioire due tifoserie che non lo hanno mai dimenticato, a distanza di tanti anni, e che oggi sognano di rivivere i fasti di due decenni fa.

Sabato pomeriggio (ore 14) al Via del Mare si ritrovano di fronte Lecce e Perugia e Colonnello sarà spettatore interessato, con il cuore diviso a metà. “Sono a Perugia in questi giorni per motivi personali e rivedere vecchi amici – racconta l’ex difensore – , ho lasciato amici e posti stupendi sia in Umbria che a Lecce. La prima serie A della mia carriera, al Curi, è un ricordo indelebile. Ma anche le annate stupende con i salentini: sono legatissimo alle città e alle tifoserie. Sabato vedremo una bellissima partita tra due squadre che hanno alle spalle buonissime strutture tecniche e societarie. Entrambe vorranno vincerla, per spirito, tradizione ed ambizione: sarà uno spettacolo”.

Il Lecce di Baroni già incalza le prime due della classe dal terzo posto (15 punti), il Perugia di Alvini è poco più indietro, al settimo posto (con 13 punti) e sogna il colpo in Puglia per tornare a sognare. Entrambe arrivano allo scontro diretto da cinque partite positive: quattro vittorie e un pari per i leccesi, due vittorie e tre pareggi per i perugini.

“Il Lecce già l’anno scorso, e ne ero certo, è arrivato ad un passo dal ritorno in A. Ha avuto un black out di quattro, cinque partite che non gli ha permesso di essere promosso. Quest’anno ha un tecnico d’esperienza, un vincente della categoria, come Baroni, e mi sembra davvero attrezzato per la promozione. Il campionato di B è bellissimo, ma al Lecce auguro di tornare immediatamente in A”, le parole al miele di Colonnello, due anni fa vice di Massimo Carrera all’Aek Atene nella Superlega greca e in Europa League.

“Ovviamente me lo auguro anche per il Perugia, che ha una sua storia nella massima serie. Nel cuore di tutti, in quelle città, c’è l’obiettivo di tornarci. Nel caso degli umbri, Alvini e la dirigenza stanno costruendo questo traguardo con pazienza, consolidando un progetto iniziato l’anno scorso in C, anche se in panchina c’era un altro allenatore. Il mio sogno è di vedere entrambe promosse alla fine della stagione, perché meritano altri palcoscenici. La B si vince con la continuità di risultati e l'equilibrio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Lecce-Perugia sfida da A", parola di doppio ex

Today è in caricamento