Martedì, 23 Luglio 2024
Calcio

Il Lecco torna in serie B dopo 50 anni

Clamoroso trionfo del club lombardo nei play-off di serie C: battuto il Foggia in finale

L'epilogo più soprendente e clamoroso: i play-off di serie C si chiudono con il trionfo del Lecco, che batte il Foggia anche nella finale di ritorno (3-1, 1-2 allo Zaccheria nel match d'andata), e festeggia il ritorno in serie cadetta 50 anni dopo l'ultima apparizione. La squadra di Luciano Foschi fa scoppiare la festa in riva al Lago, al termine di un’incredibile cavalcata contro pronostico: i blucelesti – a partire dal terzo posto nel girone A – hanno buttato fuori dai play-off l’Ancona e poi due seconde classificate (Pordenone e Cesena), prima di superare all’ultimo atto i rossoneri di Delio Rossi. Il Foggia perde la terza finale per la B della sua storia, dopo quelle del 2007 contro l’Avellino e del 2016 (con Roberto De Zerbi in panchina) contro il Pisa di Gennaro Gattuso. La promozione del Lecco del presidente Di Nunno – imprenditore di origini pugliesi – è invece il capolavoro di Luciano Foschi: un tecnico da oltre 400 panchine in carriera, ma che era fermo dal 2021 prima di essere chiamato a settembre a sostituire l’esonerato Tacchinardi.
Un giorno storico, che cambia anche il profilo della prossima seire B: con il Lecco, sono tre le squadre del nord a salire dalla C, dopo Feralpisalò (prima storica presenza nel torneo che verrà) e Reggiana. Unica rappresentante del sud sarà il Catanzaro. Sono tornate in C, dopo la retrocessione, Brescia, Spal, Perugia e Benevento. Il baricentro, quindi, si sposta a nord. A fronte della storica promozione festeggiata dal Lecco, ora si apre il rebus stadio: come per la Feralpi, il piccolo Rigamonti.Ceppi non potrà ospitare le partite di serie B (ha meno di 5mila posti e non ha i requisiti per la categoria) e ora la società dovrà muoversi celermente per trovare una casa, anche provvisoria, in cui iniziare la sua nuova avventura sportiva. La soluzione potrebbe essere il "Senigallia" di Como, a due passi e già rodato dai cugini, con cui il Lecco dovrebbe alternarsi nelle gare casalinghe. La Feralpi è ancora nel guado, ma dobvrà trovare sistemazione entro la scadenza delle iscrizioni: resta aperta la pista Cremona, visto che a Brescia la situazione ambientale renderebbe complicata la coabitazione di Rondinelle e Leoni del Garda.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Lecco torna in serie B dopo 50 anni
Today è in caricamento