rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Calcio

Luca Moro, chi è il bomber della C che infiamma il mercato

Il classe 2001 del Catania ha segnato 13 gol in 11 partite nel girone C. Sta per scatenarsi un'asta tra club di A e B per averlo già a gennaio

Neanche il tempo di scoprire Lucca, il nuovo bomber della B esploso nel Pisa (che si è imposto l'anno scorso in C in Sicilia, con il Palermo), che gli occhi degli operatori di mercato si sono già trasferiti in C per cercare di strappare un altro talento sbocciato in queste settimane. E' Luca Moro, 2001, goleador del Catania, nel girone C: 13 gol in 11 partite il suo biglietto da visita. Una rete ogni 58 minuti. Da sette turni consecutivi a segno in campionato. Nei migliori campionati europei, ha fatto meglio di Lewandowski (un gol ogni 70') e Immobile (ogni 96') viaggiano ad una velocità superiore alla sua.

Numeri da predestinato, a cui nelle ultime ore si è aggiunto anche il gol al debutto con la maglia dell'Italia Under 20 del ct Bollini. Nel ko per 2 a 1 contro la Repubblica Ceca, Moro ha timbrato il cartellino mettendo a sedere due avversari e riaprendo la partita, poi persa dall'Italia.

Nell'ultimo turno di campionato, l'attaccante ha firmato una tripletta portandosi a casa il pallone, dopo il 4 a 4 contro il Campobasso. Su di lui c'è già il Sassuolo, da sempre all'avanguardia nella ricerca dei migliori elementi provenienti dalle categorie inferiori. Idem l'Empoli, altra realtà da sempre pronta ad anticipare la concorrenza sui migliori giovani in circolazione. Anche il Genoa americano ha inviato i suoi uomini scouting a visionarlo. In B, Adriano Galliani è impazzito per il bomber etneo ed è pronto ad anticipare tutti per portarlo a Monza. C'è anche la Reggina, pronta ad inserirsi nelle prossime settimane. L'asta è aperta. E il Padova, proprietario del cartellino (è in prestito a Catania) gongola. Idem il suo manager, Beppe Riso. Ma Moro dovrebbe terminare la stagione a Catania, avendo già cambiato due casacche nella stagione in corso, passando dal Padova ai siciliani. L'affare è in prospettiva e si farà nell'estate del 2022.

LA SCHEDA

L'attaccante veneto di Monselice, 1 metro e 89 centimetri, piede destro, è una punta centrale, anche se ha iniziato a giocare da difensore centrale. Il suo idolo, però, è Robert Lewandowski, bomber del Bayern. Dopo le esperienza con le squadre Primavera di Genoa, Toro e Spal (con cui ha anche debuttato in B), si sta finalmente consacrando in serie C. Appassionato di basket e ciclismo, oltre ad essere uno sportivo da ragazzino amava la matematica e sognava di fare il manager o il bancario. Ora conta i gol, nel suo futuro c'è il grande calcio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luca Moro, chi è il bomber della C che infiamma il mercato

Today è in caricamento