rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Il ritorno di Big Rom

Inter, sorriso Lukaku: cosa ha in mente Inzaghi per lui (e per Dzeko)

L'attaccante belga, contro il Milan, ha mostrato incoraggianti segnali di miglioramento

Una serata perfetta, quella vissuta ieri dall'Inter. Gli uomini di Simone Inzaghi, a San Siro, hanno superato per 1-0 il Milan nel derby della Madonnina al termine di una sfida dominata dall'inizio alla fine, con il risultato finale anche troppo stretto per il divario visto in campo tra le due formazioni. Tra le note positive, in casa nerazzurra, anche la prestazione di Romelu Lukaku, subentrato nel corso della ripresa ad Edin Dzeko: il belga, rispetto a quanto visto nelle precedenti apparizioni, è riuscito subito ad entrare nel vivo del gioco, mostrando una condizione fisica in decisa crescita. E Inzaghi, adesso, è pronto a rilanciarlo fin dal primo minuto.

I piani di Inzaghi per Lukaku (e Dzeko)

Nella partita contro la Sampdoria, in programma lunedì 13 febbraio, Big Rom dovrebbe infatti trovare spazio nella formazione iniziale per formare il tandem d'attacco con l'inamovibile Lautaro Martinez, giunto complessivamente già a quota 15 reti stagionali. Il belga, malgrado un'annata fin qui decisamente al di sotto delle aspettative a causa dei continui problemi fisici, gode infatti della totale fiducia da parte del tecnico, intenzionato a puntare forte su di lui nella seconda parte di stagione. Nella testa di Inzaghi, infatti, c'è la volontà di ricostituire la LuLa, quell'incontenibile tandem capace, sotto la guida di Antonio Conte, di trascinare l'Inter alla conquista dello scudetto.

Ciò, però, non significherà che Edin Dzeko verrà accantonato, anzi: il bosniaco, malgrado inizialmente sembrasse ai margini del progetto con l'arrivo di Lukaku, ha dimostrato di saper ancora essere decisivo malgrado le 37 candeline che spegnerà a marzo. Inzaghi, per lui, ha in mente un impiego "intelligente", evitando di fargli giocare tutte le partite dal primo all'ultimo minuto ma concedendogli, al contrario, momenti di riposo, così da averlo al 100% quando chiamato in causa. Ma se l'importanza di Dzeko non si discute, è altrettanto chiaro che Lukaku, quello vero, potrebbe realmente spostare la bilancia in questa seconda parte di stagione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inter, sorriso Lukaku: cosa ha in mente Inzaghi per lui (e per Dzeko)

Today è in caricamento