rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Il commento

Perché Balotelli non serve a questa Italia

"Voglio tornare in Nazionale", ha dichiarato l'attaccante. Ma Supermario, la sua occasione, l'ha già avuta

Passerà dai playoff la strada che porta ai Mondiali 2022 per l'Italia. Gli azzurri, con l'opaco 0-0 raccolto sul campo dell'Irlanda del Nord e la contemporanea vittoria per 4-0 della Svizzera contro la Bulgaria, si sono dovuti accontentare del secondo posto nel girone C di qualificazione, con il pass per il Qatar che passerà quindi dagli spareggi, in programma a marzo. Sfide in cui vorrebbe essere presente anche Mario Balotelli, che, dopo i vari flop nel nostro campionato, è passato lo scorso luglio ai turchi dell'Adana Demirspor, con i quali ha segnato cinque gol in tredici presenze. "Sto bene, voglio tornare in Nazionale", ha dichiarato l'attaccante al canale twitch Ocw Sports.

Lucca e gli altri: l'Italia del futuro già ai playoff?

Balotelli, perché non serve alla Nazionale di Mancini

Peccato, però, che Supermario le sue occasioni in azzurro le abbia già avute. Protagonista assoluto agli Europei 2012 (indimenticabile la sua doppietta rifilata in semifinale alla Germania), Balotelli si è gradualmente lasciato sfuggire di mano la Nazionale nel corso degli anni, complice un atteggiamento spesso insofferente sia in campo che fuori ed una maturazione che, malgrado i 31 anni di età, sembra non essere mai arrivata. E non a caso, in queste stagioni, è stato costretto a girovagare da una squadra all'altra, senza mai trovare un ambiente in cui giungere, finalmente, a quella tanto agognata consacrazione.

Italia Mondiali 2022: cercasi disperatamenti veri attaccanti

Sia chiaro, Balotelli, a livello tecnico, ha ben poco da invidiare agli attaccanti che compongono la rosa azzurra in questo momento, anche perché, ad essere intellettualmente onesti, la qualità non è che sia proprio eccelsa. Il punto, però, è un altro: questa Italia, sotto la gestione di Roberto Mancini, ha fatto della coesione del gruppo, oltre che di una ben chiara idea di gioco, il punto di forza maggiore, che le ha permesso di nascondere i limiti e di raggiungere traguardi altrimenti impensabili, come il trionfo ad Euro 2020. Ed inserire nello spogliatoio un elemento che mai, in qualunque contesto, è stato capace di integrarsi con i compagni, rischierebbe di diventare letale, distruggendo quanto di buono costruito e coltivato dal commissario tecnico in questi anni. Balotelli, le sue occasioni, le ha già avute, e se adesso la Nazionale non è più cosa sua non deve prendersela con nessuno, se non con se stesso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché Balotelli non serve a questa Italia

Today è in caricamento