rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Il commento

Perché Icardi non è l'uomo giusto per la Juventus

L'argentino potrebbe approdare a Torino durante la sessione invernale di calciomercato

Un attacco sterile, che ha segnato soltanto 27 volte nell'intero girone di andata. È la davanti uno dei più grandi problemi della Juventus, costretta, già al giro di boa del torneo, a dire addio alle speranze scudetto. I bianconeri si trovano infatti a -12 dall'Inter capolista ed anche la conquista di un posto Champions, indispensabile sia per prestigio che per ragioni economiche, è fortemente a rischio. Per evitare quello che sarebbe un clamoroso flop, la Vecchia Signora, durante questa sessione invernale di calciomercato, opererà in entrata cercando di portare alla corte di Massimiliano Allegri un attaccante che possa portare in dote, da qui al termine del campionato, almeno una decina di reti. Ed il nome individuato dalla dirigenza sarebbe quello dell'ex interista Mauro Icardi.

Juventus, perché Icardi non è il profilo giusto

È infatti proprio il giocatore del Paris Saint-Germain, in Francia chiuso dal trio delle meraviglie Mbappé-Messi-Neymar, l'obiettivo numero uno di Paratici per gennaio. L'argentino, nei piani del club, andrebbe a prendere il posto di un deludente Alvaro Morata, ormai ad un passo dal Barcellona di Xavi. Una mossa di sicuro impatto mediatico, ma che desta qualche dubbio circa la sua effettiva utilità.

Sia chiaro, Icardi, come ampiamente dimostrato nel corso di questi anni, possiede doti tecniche ed un fiuto del gol fuori dal comune. Per lui, su questo, parlano i numeri: in sette stagioni in Serie A tra Sampdoria e Inter soltanto una volta, nel 2013/2014, alla sua prima esperienza in nerazzurro, non è andato in doppia cifra. Impressionante, in particolare, il bottino del 2017/2018, quando Maurito ha timbrato il cartellino per ben ventinove volte. Il problema, semmai, è un altro: Icardi, negli ultimi tempi, ha fatto parlare di sé più per le sue personali vicende amorose che per le sue prestazioni, spesso opache, in campo. Un aspetto che, probabilmente, striderebbe non poco con l'ambiente bianconero, da sempre estremamente professionale e rigidamente attento anche a ciò che accade fuori dal terreno di gioco.

E poi Icardi, anche da un punto di vista tecnico, non è forse il profilo ideale se si vuole tornare ad essere protagonisti in campo europeo. L'argentino è infatti sì un goleador, ma anche un solista, che spesso fatica ad integrarsi nei meccanismi di gioco della squadra. Un finalizzatore certo, ma elemento talvolta avulso dalla manovra. Un profilo che può forse rivelarsi utile come soluzione tampone per cercare di agguantare quel tanto agognato quarto posto, ma che probabilmente, sul lungo termine, non basta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché Icardi non è l'uomo giusto per la Juventus

Today è in caricamento