Domenica, 17 Ottobre 2021
Il ritorno

"Poi ha iniziato a piovere", l'alibi diventato un tormentone. Ma Mazzarri meritava di tornare in Serie A

Il tecnico di San Vincenzo, subentrato al posto dell'esonerato Leonardo Semplici alla guida del Cagliari, di nuovo in panchina dopo un anno e mezzo

Walter Mazzarri torna in panchina. Il tecnico di San Vincenzo, fermo dal febbraio 2020, quando risolse il contratto con il Torino, è stato infatti scelto dalla dirigenza del Cagliari per sostituire l'esonerato Leonardo Semplici, allontanato dal club dopo aver ottenuto appena un punto nelle prime tre giornate di campionato (pareggio con lo Spezia e sconfitte con Milan e Genoa). Un ritorno al posto di comando che Mazzarri, troppo spesso bistrattato nel corso degli ultimi anni e diventato suo malgrado protagonista di numerosi (e talvolta divertenti) meme, merita eccome.

"Poi ha iniziato a piovere". È con questa frase, da lui utilizzata per giustificare l'opaco pareggio della sua Inter contro il Verona il 10 novembre 2014, che viene ormai identificato dalla massa Mazzarri, divenuto icona involontaria dell'alibi da fornire a tutti costi. Ma se quell'uscita fu oggettivamente infelice, ridurre la figura del tecnico livornese ad una "macchietta" sembra fin troppo ingeneroso.

Le imprese con Livorno e Reggina

Sì, perché Mazzarri, nel corso della sua carriera, ha saputo dimostrare le sue capacità, in più occasioni. A partire dalla stagione 2003/2004, quando, dopo la prima gavetta ad Acireale (C2) e Pistoia (C1), approda al Livorno in Serie B, rendendo gli amaranto protagonisti di un'incredibile cavalcata che li porterà, a fine campionato, ad una promozione in A attesa per ben 55 anni.

Walter, conquistatasi sul campo la vetrina del massimo torneo, si ripete anche sulla panchina della Reggina, raggiungendo tre salvezze consecutive di cui l'ultima, quella del 2006/2007, entra di diritto tra le maggiori imprese del calcio italiano: i calabresi, partiti da -11 in seguito alla penalizzazione inflitta nella vicenda Calciopoli, sembrano già condannati alla retrocessione, ma Mazzarri li guida in una lunga rincorsa terminata con l'apoteosi del 27 maggio, quando la vittoria per 2-0 sul Milan regala agli amaranto la permanenza in Serie A.

L'esperienza alla Sampdoria e il trionfo in Coppa Italia con il Napoli

Anche alla Sampdoria Mazzarri fa bene, ottenendo un sesto posto e la qualificazione alla Coppa Uefa nel 2007/2008 e raggiungendo la finale di Coppa Italia (poi persa contro la Lazio) l'anno successivo. Risultati che, il 6 ottobre 2009, gli valgono la prima occasione in una grande piazza, con il tecnico che approda al Napoli al posto dell'esonerato Donadoni. Una chance che Mazzarri ripaga portando gli azzurri al sesto posto.

L'anno seguente l'allenatore alza ulteriormente l'asticella raggiungendo il terzo posto, per poi in seguito ben figurare in Champions League (passaggio del turno in un girone comprendente Bayern Monaco, Manchester City e Villareal) e conquistare nel 2012 la Coppa Italia. Nel 2013 raggiunge il secondo posto e con 78 punti realizza il punteggio massimo mai raggiunto dai partenopei in Serie A.

Inter, Watford e Torino: ombre e luci

Solo all'Inter, in anni però bui per i nerazzurri, Mazzarri non riesce a mantenere fede alle aspettative, con il tecnico che, dopo aver subito il primo esonero in carriera il 14 novembre 2014, passa prima al Watford, dove raggiunge l'obiettivo salvezza, e poi al Torino, che nel 2019 porta fino al settimo posto, a soli tre punti da una clamorosa qualificazione in Europa League. Poi qualche risultato deludente ed il doppio clamoroso ko con Atalanta (0-7) e Lecce (0-4) che segna, il 4 febbraio 2020, la separazione con i granata.

La chiamata del Cagliari per la ripartenza

Da allora sul tecnico di San Vincenzo era caduto l'oblio, come se all'improvviso, malgrado i risultati raggiunti negli anni passati, non fosse più degno di allenare in Serie A. Fino a ieri, quando il Cagliari decide di puntare su di lui proponendogli un contratto triennale. Una chance che Mazzarri, pioggia o non pioggia, meritava di avere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Poi ha iniziato a piovere", l'alibi diventato un tormentone. Ma Mazzarri meritava di tornare in Serie A

Today è in caricamento