rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Il protagonista

Ciclone Messias, ecco perché Pioli non può farne a meno per il suo Milan

Il brasiliano autore di una doppietta nella partita contro il Genoa

Ancora due gol, dopo quello, decisivo, segnato lo scorso mercoledì in Champions League contro l'Atletico Madrid. È un Junior Messias scatenato, quello protagonista in questi giorni. Il brasiliano, arrivato al Milan in estate dal Crotone, ha messo il proprio timbro nel 3-0 con cui i rossoneri hanno espugnato il campo del Genoa segnando una doppietta: il fantasista prima ha colpito nel recupero del primo tempo con un preciso colpo di testa e poi si è ripetuto al 16' della ripresa con un perfetto diagonale imprendibile per Sirigu. Due reti pesantissime, che non solo permettono al Diavolo di accorciare sul Napoli capolista, fermato sul 2-2 al Mapei Stadium dal Sassuolo, e di difendere il secondo posto dagli assalti dell'Inter, che ha battuto oggi per 2-0 lo Spezia, ma che "costringono" il tecnico Stefano Pioli a non poter più fare a meno di lui.

Milan, perché Pioli non può fare a meno di Messias

Sì, perché Messias, tornato in campo solamente nelle ultime settimane dopo una prima parte di stagione travagliata dagli infortuni, ha subito avuto un impatto devastante con la maglia rossonera, confermando quanto di buono aveva fatto vedere nel massimo campionato a Crotone. Il brasiliano non solo ha tecnica, rapidità e facilità nel dribbling, ma vede anche la porta e, soprattutto, ha la fame di chi solamente a 30 anni è riuscito ad arrivare ai massimi livelli. Fattore imprescindibile per questo Milan, che proprio della fame e della voglia di riscatto dopo anni di delusioni ha fatto una delle proprie armi migliori. Pensare di lasciarlo in panchina, nei prossimi impegni, risulta quindi impensabile, anche se Pioli, come dovrà fare con tutti gli altri elementi della rosa, sarà chiamato a gestirne le energie. Ma quando ci sarà da pungere, Messias avrà bisogno di trovare il suo spazio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclone Messias, ecco perché Pioli non può farne a meno per il suo Milan

Today è in caricamento