rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Verso il derby

Milan-Inter, il confronto reparto per reparto: chi la migliore?

Sette punti separano al momento in classifica le due formazioni

Novanta minuti da vivere tutti d'un fiato. Quello tra Milan e Inter, in programma domenica 7 novembre alle 20.45, è un derby che promette spettacolo, con le due formazioni che sognano la vittoria per infliggere un duro colpo agli avversari nella corsa scudetto. Particolarmente delicata è la situazione dei nerazzurri, che, visto già l'ampio ritardo accumulato in classifica dai cugini (31 punti il Milan, 24 l'Inter), non possono permettersi passi falsi per non perdere troppo contatto dalla vetta. I rossoneri, invece, possono presentarsi alla sfida con maggior serenità grazie ad un ruolino di marcia fin qui pressoché perfetto in campionato.

Serie A in tv, dove vedere tutte le partite della 12ª giornata: orari Sky e Dazn

Milan-Inter, il confronto reparto per reparto: il portiere

Dopo un inizio di stagione non proprio dei più semplici, Samir Handanovic sembra aver riacquisito sicurezza nelle ultime settimane, tornando ad essere un valore aggiunto per l'Inter. Il Milan, dall'altra parte, non potrà contare sul titolare Mike Maignan, che tornerà a disposizione soltanto ad anno nuovo, e dovrà affidare la difesa della sua porta a Tatarusanu, mostratosi fin qui elemento di affidamento.

Milan-Inter, il confronto reparto per reparto: la difesa

Dieci i gol subiti fin qui dal Milan, due in più quelli incassati dall'Inter. Un dato pressoché in parità, arrivato però in modo differente: se da un lato i nerazzurri hanno blindato la propria porta solamente nelle ultime settimane, con due clean sheet consecutivi contro Empoli e Udinese, i rossoneri hanno mostrato qualche fragilità in più nel corso delle ultime gare, incassando due reti da Atalanta, Verona e Bologna ed una dalla Roma, mantenendo inviolata la porta soltanto una volta (nel match vinto contro il Torino per 1-0) nelle ultime cinque giornate di campionato.

Inter, finalmente un clean sheet: blindare la difesa per andare a caccia di Milan e Napoli

Pioli, per il reparto difensivo del suo Milan, si affida all'esperienza di Kjaer, ormai uno dei leader del Diavolo, e alla fisicità e freschezza atletica di Tomori, mentre Simone Inzaghi, dall'altra parte, può contare sull'affiatato trio Skriniar-De Vrij-Bastoni.

Milan-Inter, il confronto reparto per reparto: le corsie esterne

Il 3-5-2 di Simone Inzaghi costringe gli esterni ad un lavoro a tutta fascia, con Darmian a destra molto più concreto di un distratto Dumfries e Perisic e Dimarco sulla sinistra che offrono invece un rendimento pressoché analogo. Il Milan, in fase offensiva, fa molto affidamento sulla straripanza sull'out mancino di Theo Hernandez, che però sarà squalificato contro l'Inter: Ballo-Touré, Kalulu o Calabria non possono garantire la stessa spinta e qualità portata dal nazionale francese.

Milan-Inter, il confronto reparto per reparto: il centrocampo

Le geometrie di Tonali, la fisicità di Kessie, il connubio tra qualità e quantità di Bennacer. Queste le armi a disposizione di Pioli nella zona nevralgica del campo, reparto cresciuto a dismisura nel tempo. Di contro Simone Inzaghi può contare sulla sapiente regia di Brozovic e sui perfetti inserimenti di Barella, mentre viaggia ancora a corrente alternata Calhanoglu, che vede insidiato il proprio posto nell'undici titolare da un ritrovato Vidal. A fare la differenza, domenica, potrebbbe essere la superiorità numerica dei nerazzurri.

Milan, occhi su Luis Alberto: i rossoneri studiano il colpo

Milan-Inter, il confronto reparto per reparto: l'attacco

Da una parte Ibrahimovic, dall'altra Dzeko. Milan-Inter sarà una battaglia anche tra esperti bomber, con lo svedese tornato finalmente a disposizione a tempo pieno dopo un inizio di stagione travagliato dagli infortuni ed il bosniaco subito capace di far dimenticare Lukaku. Ma in fase offensiva i due tecnici hanno numerose altre carte da giocare: Giroud, Diaz, Leao e Saelemakers Pioli, Lautaro Martinez, Correa ed un rigenerato Alexis Sanchez Inzaghi. Il reparto meglio assortito? Difficile a dirsi, visto anche il diverso modo di giocare delle due squadre. Quello nerazzurro è probabilmente capace di garantire più reti, ma Ibrahimovic, da solo, può decidere le sorti di qualsiasi incontro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milan-Inter, il confronto reparto per reparto: chi la migliore?

Today è in caricamento