rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
La svolta

Milan, le tre nuove certezze di Pioli con il cambio modulo

Il tecnico, per ridare compattezza alla sua squadra, è passato dal 4-2-3-1 al 3-4-2-1. Ed i risultati sembrano dargli ragione

Una gara di cuore e carattere, ma anche di qualità. Il Milan, nell'andata degli ottavi di finale di Champions League, ha superato per 1-0 il Tottenham a San Siro conquistando la sua seconda vittoria consecutiva dopo quella in campionato contro il Torino. Una prestazione, quella offerta con gli Spurs, che è servita a lasciarsi alle spalle le difficoltà dell'ultimo periodo, con i rossoneri che, prima delle recenti affermazioni con granata e inglesi, aveva incassato ben quattro sconfitte consecutive. E che, almeno per il momento, spingono via le perplessità sul nuovo modulo adottato da Pioli, passato dal 4-2-3-1 al 3-4-2-1 per cercare di ritrovare quella compattezza perduta. Sistema di gioco che, in particolare, pare aver giovato a tre giocatori.

Mailick Thiaw

Un'autentica sorpresa. Thiaw, rimasto per buona parte della stagione ai margini, è stato lanciato dal primo minuto da Pioli in occasione della partita contro il Torino, nella quale il tedesco ha risposto presente con una prova di sostanza e priva di sbavature. Una prestazione bissata contro il Tottenham, nella quale il difensore ex Schalke 04 è risultato addirittura uno dei migliori in campo. E nessuno, adesso, sembra potergli più togliere la maglia da titolare

Simon Kjaer

Finalmente il vero Kjaer. Il grave infortunio riportato nel dicembre 2021 ne ha influenzato anche tutta la prima parte della nuova stagione, con il danese scivolato indietro nelle gerarchie di Pioli. Il passaggio alla difesa a tre, tuttavia, potrebbe averlo rimesso in rampa di lancio: grazie alla sua esperienza Kjaer sa guidare alla perfezione il reparto e, contro il Tottenham, ha saputo annullare un certo Harry Kane.

Brahim Diaz

Finito in discussione dopo una stagione, quella passata, in cui aveva offerto un rendimento al di sotto delle aspettative, Brahim Diaz sta trovando quest'anno il riscatto. Suo il gol decisivo contro il Tottenham: un timbro ad impreziosire una ricca di qualità e spunti. L'ex Real Madrid, nel nuovo 3-4-2-1 di Pioli, sembra trovarsi perfettamente a suo agio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milan, le tre nuove certezze di Pioli con il cambio modulo

Today è in caricamento