rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Il big match

Milan-Napoli, il confronto reparto per reparto: chi la migliore?

Rossoneri secondi, azzurri quarti: scontro diretto per lo scudetto a San Siro

Seconda contro quarta, in novanta minuti che potrebbero già essere decisivi in chiave scudetto. Il Milan, nella serata di domenica 19 dicembre, ospiterà a San Siro il Napoli nella gara valevole per la diciottesima giornata di Serie A. Una sfida in cui entrambe le squadre non possono fallire: i rossoneri, con il pareggio di Udine, sono stati scavalcati in testa alla classifica dall'Inter, mentre gli azzurri, dopo aver a lungo guidato il torneo, sono scivolati al quarto posto con le ultime due sconfitte contro Atalanta ed Empoli. Chi perde, quindi, rischia di subire un duro contraccolpo psicologico nella corsa al tricolore.

Napoli, verso il Milan: Insigne e Mario Rui ci provano, Fabian Ruiz verso il forfait

Milan-Napoli, il confronto reparto per reparto: il portiere

Da una parte Maignan, dall'altra Ospina. Pioli e Spalletti, per le rispettive formazioni, possono contare su portieri di sicuro affidamento, tra i migliori dell'intero torneo. Il francese ha ripreso il suo posto tra i pali del Milan dopo l'infortunio alla mano che lo aveva costretto ai box nelle scorse settimane, mentre il messicano ha ormai definitivamente scavalcato Meret nelle gerarchie partenopee.

Milan-Napoli, il confronto reparto per reparto: la difesa

Diciannove reti subite dai rossoneri, tredici dagli azzurri, che possono vantare la miglior difesa del torneo. Il Milan subisce ormai gol con regolarità, con l'infortunio di Kjaer che ha complicato ulteriormente i piani di Pioli, ma anche il Napoli, nelle ultime uscite, ha mostrato fragilità che non erano invece emerse nella prima parte di torneo. Il Diavolo si affiderà alla coppia centrale Tomori-Romagnoli con Florenzi ed Hernandez sulle corsie esterne, Spalletti, dall'altra parte, risponderà con i centrali Rrahmani e Juan Jesus (out Koulibaly) ed i terzini Malcuit e Di Lorenzo.

Chi è Sven Botman, l'obiettivo numero uno del Milan per sostituire Kjaer

Milan-Napoli, il confronto reparto per reparto: il centrocampo

Entrambe le squadre giocano con un centrocampo a due: Pioli, nella zona nevralgica del campo, può contare sulla tecnica di Tonali, sulla fisicità di Kessie e sul dinamismo di Bennacer, Spalletti, privo del talento di Fabian Ruiz, punta invece sulla straripanza di Anguissa e la verve di Demme. Dal testa a testa in questo reparto potrebbe dipendere l'esito del match.

Milan-Napoli, il confronto reparto per reparto: l'attacco

Pioli si affiderà al centro dell'attacco al sempre verde Ibrahimovic, mentre Spalletti, privo di Osimhen, risponderà dall'altra parte con Mertens. Due giocatori dalle caratteristiche completamente diverse, con la stazza fisica dello svedese a contrapporsi alla rapidità del belga. Interessante anche il duello sulla trequarti: i rossoneri possono contare su Saelamekers, Diaz, Krunic e Messias (out Rebic e Leao), gli azzurri su Politano, Zielinski, Insigne (in dubbio) e Lozano. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milan-Napoli, il confronto reparto per reparto: chi la migliore?

Today è in caricamento