Sabato, 16 Ottobre 2021
Serie A

Milan, sognare si può: ecco perché i rossoneri possono vincere lo scudetto

La formazione di Pioli, protagonista di un ottimo avvio di stagione, ha superato indenne anche la trasferta sul campo della Juventus. L'Inter resta la favorita numero uno per il tricolore, ma il Diavolo è pronto a dare battaglia

Un pareggio allo Stadium malgrado l'emergenza. È un Milan che sogna in grande, quello protagonista in queste prime quattro giornate del nuovo campionato di Serie A. I rossoneri, che in casa della Juventus hanno conquistato un prezioso 1-1 malgrado le assenze di Ibrahimovic, Giroud e Calabria (out anche Messias, Krunic e Bakayoko), hanno fin qui raccolto 10 punti, confermando i progressi messi in mostra già nel passato torneo. Un percorso di crescita continuo che adesso, a Milanello, fa coltivare speranze scudetto.

Milan, ecco perché lo scudetto è possibile

Premessa: il Milan non è, almeno ad oggi, la favorita numero uno per la conquista del tricolore. I pronostici, malgrado gli addii in estate di Conte, Lukaku ed Hakimi, pendono infatti ancora dalla parte della Milano nerazzurra: l'Inter di Simone Inzaghi è squadra completa, solida in tutti i suoi reparti ed ancora affamata di vittorie malgrado il trionfo in campionato della passata stagione, ma i rossoneri, complici gli arrivi in sede di mercato di Olivier Giroud e Alessandro Florenzi e la crescita esponenziale dei giovani Tonali, Diaz e Leao, stanno dando l'impressione di aver accorciato il gap con i cugini.

A far la differenza, poi, la chiara identità di gioco conferita al Milan da Stefano Pioli, il quale ha ormai trovato nel dinamico 4-2-3-1 il vestito giusto per la sua squadra, con prestazioni e risultati che non risentono troppo della variazione degli interpreti. Per non parlare dell'autostima del gruppo, ormai cresciuta a dismisura rispetto ad appena pochi mesi fa e rinsaldata ulteriormente dagli ultimi positivi risultati.

E proprio la forte identità di squadra del Diavolo, in un campionato che si preannuncia quanto mai equilibrato come quello attuale, potrebbe fare la differenza, soprattutto negli scontri diretti, che potrebbero rivelarsi decisivi ai fini dell'esito finale del torneo. In questa Serie A sembra infatti difficile immaginare una squadra capace di fare il vuoto attorno a sé, con diverse squadre (Napoli, Juventus, Atalanta, Roma e Lazio oltre a Inter e Milan, ma attenzione anche alla Fiorentina) a contendersi le prime posizioni. Ed i testa-testa, mai come questa volta, potrebbero risultare determinanti nella caccia al tricolore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milan, sognare si può: ecco perché i rossoneri possono vincere lo scudetto

Today è in caricamento