rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Calcio

Argentina, verso l'Olanda con l'emergenza esterni

L'Argentina prepara il quarto di finale contro l'Olanda con qualche problema di formazione per Scaloni.

L'inizio difficile e poi un crescendo fino ad arrivare ai quarti di finale. L'Argetina ci ha messo quasi una partita e mezzo a entrare in clima mondiale, ma ora che lo ha fatto vuole arrivare il più avanti possibile. Messi e compagni dopo il disastroso avvio con l'Arabia Saudita e un primo tempo difficile con il Messico sono tornati a macinare gol e vittorie nelle successive gare e anche gli ottavi, nonostante qualche sbavatura nel finale, hanno eliminato l'Australia con oltre un'ora di dominio.

Argentina, contro l'Olanda formazione da inventare

Ora è tempo di capire quanto vale davvero l'Argentina che ai quarti sfida l'Olanda, prima vera big sulla strada dell'Albicelesete. Venerdì alle 20 i sudamericani proveranno ad agganciare la semifinale ma non sarà facile, non solo per il valore di un avversario di primissimo livello. Scaloni infatti rischia di arrivare alla sfida senza due esterni come Di Marioa e Gomez. Il giocatore della Juventus ha saltato l'Australia, ora è tornato ad allenarsi ma la sua presenza dall'inizio è in forte dubbio. Discorso ancora più complicato per l'ex Atalanta che proprio contro i socceroos è uscito malconcio e da quel giorno non si è più alenato con la squadra.

Scaloni inizia quindi a provare le contromosse che non prevedono il ripescaggio di uno spentissimo Lautaro Martinez. Le ipotesi sono due, la prima è quella di reinserire tra i titolari Paredes con passaggio del centrocampo a quattro, la seconda è quella di passare alla difesa a tre con Leandro Martinez insieme a Otamendi e Romero. Già fatto in entrambi i casi l'attacco con la coppia Messi-Alvarez. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Argentina, verso l'Olanda con l'emergenza esterni

Today è in caricamento