Domenica, 19 Settembre 2021
Mondiali di calcio

Scioperi, campioni e incognita clima: parte il mondiale dei mondiali

Oggi cerimonia di apertura dei Mondiali di calcio di Brasile 2014, alle 15.15 (20.15 in Italia) dall'Arena Corinthians di San Paolo

Cerimonia d'apertura alle 20.15 in Italia, e fischio d'inizio alle 22 di Brasile-Croazia all'Arena Corinthians di San Paolo. Parte oggi quello che, per molti, è stato definito il mondiale dei mondiali. Una pressione enorme, tutta sulle spalle della Seleçao. Tutto, in Brasile, è stato concepito per alzare la coppa del Mondo tra un mese.

Sarebbe la sesta. Riti magici e scaramantici sono già in azione per scongiurare un altro 'Maracanazo'. Gli spauracchi più grandi sono l'Argentina di Leo Messi, la Spagna campione in carica e la Germania. Senza dimenticare Olanda, Francia e le outsider Colombia, Belgio e Costa d'Avorio. E poi ci siamo noi.

GLI AZZURRI - L'Italia inizerà la sua avventura nella notte tra sabato e domenica contro l'Inghilterra, nella gara più emozionante del Gruppo D. A due anni dall'esperimento Wieliczka, dove si recò in pellegrinaggio dopo aver raggiunto prima i quarti, poi la semifinale e quindi la finale degli Europei, Cesare Prandelli ha deciso di ripetersi. Così, se gli Azzurri taglieranno il traguardo degli ottavi di finale a Brasile 2014, il ct e il suo staff, magari con l'aggiunta di qualche adepto dell'ultima ora, si recheranno, al Santuario mariano di Nostra Signora di Aparecida, patrona di San Paolo, per un totale di 200 km di strada dal ritiro italiano di Mangaratiba.  

SERVE BENZINA - "Questa squadra ha la benzina per arrivare fino in fondo". Prandelli ne è sicuro anche se, va detto, l'Italia viene da un 2013 orribile con poche vittorie e tante prove opache. "Ora lavoreremo sulla velocità - aggiunge - e vedrete". Speriamo bene, anche perché, già dalla prima fase l'Italia incontrerà due avversarie toste. 

CAMPI DI PATATE - Scoppia il caso del terreno di gioco dell'Arena Amazonia, a Manaus, dove l'Inghilterra di Roy Hodgson scenderà in campo sabato contro l'Italia. Per alcuni media, soprattutto inglesi, il terreno è in condizioni "pietose", l'erba è gialla in alcune zone, praticamente assente all'altezza dei dischetti del rigore. La Federcalcio inglese ha fatto sapere che domani la squadra non si allenerà all'Arena Amazonia, come previsto. Soltanto esponenti della delegazione si recheranno ad ispezionare il terreno.

IL FISCHIO D'INIZIO - Si parte, come detto, però oggi. Come nel 2006, quando ad alzare la coppa fù Fabio Cannavaro, il Brasile debutta nel Mondiale contro la Croazia. Il conto alla rovescia è finito: alle 22 italiane Neymar e compagni, guidati dal ct "santone" Felipe Scolari, già condottiero della cavalcata trionfale del 2002, affronteranno a San Paolo la nazionale di Niko Kovac, imperniata sul centrocampo tutto qualità formato da Modric, Rakitic e Kovacic.

>>> BRASILE-CROAZIA: DIRETTA <<<

MESSI IL GRANDE ATTESO - La pulce argentina viene da un annata con alti e bassi al Barcellona. Ma Messi, con Neymar, è sempre tra i principali candidati al titolo di capocannoniere della Coppa del Mondo: leggero vantaggio per l'argentino del Barcellona quotato 7,00, mentre per il brasiliano la quota è 9,00. A seguire Cristiano Ronaldo, Higuain, Lukaku e Fred a 15, Benzema a 20, Costa, Lukaku, Suarez e Muller a 25. Per Balotelli Snai offre quota 30, la stessa di Cavani; Immobile è a 40, Insigne a 150. Per rimanenti calciatori dell'Italia si può giocare la voce "altro" quotata 4,00.

I TIME OUT -  Il Mondiale ai tempi della calura. Nel lungo romanzo della Coppa del Mondo, l'ultima scena è un inedito assoluto: per combattere il grande caldo e l'umidità asfissiante, il calcio cambia le sue regole e introduce i time out, finora marchio esclusivo di altri sport abituati alle interruzioni. E per il pallone saranno più dei pochi secondi inizialmente ipotizzati: ci si fermerà se serve, due volte per tre lunghi minuti.

GLI SCIOPERI - Nuovi scioperi in Brasile nella giornata inaugurale dei Mondiali di calcio: i lavoratori dei tre aeroporti di Rio de Janeiro hanno indetto per oggi un'astensione dal lavoro di 24 ore. L'agitazione del personale aeroportuale interessa gli scali Galeao, Santos Dumont e Jacarepagua' e scatterà dalla mezzanotte locale (le 5 di in Italia). I lavoratori aeroportuali scioperano per il rinnovo del contratto collettivo di lavoro. Anche i taxi sciopereranno, mentre i mezzi pubblici no. Fuori gli impianti paure per le tensioni che causeranno i manifestanti. 

GLI EREDI DEL POLPO PAUL - Dalla tartaruga gigante ai porcellini d'India, ecco gli eredi del polpo Paul salito agli onori delle cronache sportive come infallibile indovino delle partite dei Mondiali di calcio in Sudafrica. A poche ore dal via di Brasile 2014 spuntano i primi tentativi di imitazioni della celebre piovra che a seconda di dove sceglieva di nutrirsi stabiliva la squadra vincente.

E così quattro anni dopo il polpo indovino (morto nell'ottobre del 2010) che azzeccò i risultati di tutte le partite della Germania in Sudafrica compresa la finale tra Spagna e Olanda, a scendere in campo prima del fischio d'inizio ufficiale è stata la tartaruga Cabecao, un esemplare maschio di 25 anni e 80 kg che vive nel santuario di Salvador, nel nord del Paese. Più articolato invece quanto escogitato in Inghilterra dove 23 porcellini giocheranno le gare del Mondiale decretando, di volta in volta, il pronostico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scioperi, campioni e incognita clima: parte il mondiale dei mondiali

Today è in caricamento