Sabato, 23 Ottobre 2021
Mondiali di calcio

Tanta Italia, è ok la "prima" mondiale

L'Italia piega l'Inghilterra con i gol di Claudio Marchisio e Mario Balotelli (momentaneo pareggio di Daniel Sturridge) e guarda con fiducia alla prossima sfida con la Costa Rica, che ha sconfitto l'Uruguay. Prandelli: "E' stata una partita epica"

Una vittoria che dà morale, perché nei mondiali partire con il piede giusto è fondamentale.

L'Italia piega l'Inghilterra con i gol di Claudio Marchisio e Mario Balotelli (momentaneo pareggio di Daniel Sturridge) e guarda con fiducia alla prossima sfida con la Costa Rica, che ha sconfitto l'Uruguay.

PRANDELLI - Nella giungla di Manaus la nazionale ha dimostrato di avere una sua identità, nonostante il modulo con il doppio playmaker Pirlo-Verratti non fosse stato testato in molte partite. "Italia-Inghilterra è stata una partita epica, la ricorderemo a lungo: la nazionale inglese è una delle più forti di questo torneo. Ma è assurdo non aver consentito i time out" dice Cesare Prandelli, prima di lasciare Manaus per tornare nel ritiro di Mangaratiba. "La partita con Costarica diventa determinante, ma attenti: l'avevo detto prima che sono una squadra vera, non ora che ha battuto l'Uruguay".

BALOTELLI - "Abbiamo vinto ma adesso piedi per terra altrimenti non andiamo da nessuna parte": invita tutti alla calma Mario Balotelli che dedica gol e vittoria "alla mia futura moglie". "Sono davvero felice - la parole dell'attaccante alla Rai - È un'emozione unica, non ho mai giocato un Mondiale, adesso è fantastico. Dedico questa vittoria alla mia futura moglie che è qui, alla mia famiglia e agli amici". Balotelli si lamenta delle condizioni "climatiche estreme" trovate a Manaus: "Senza time out si sta male. Ora andiamo avanti di partita in partita e vedremo. L'Inghilterra è forte, però stasera abbiamo giocato bene. Siamo abituati a soffrire, è tipico per l'Italia ma alla fine vinciamo. Ho guardato le prime partite del Mondiale - chiude - e non ci sono squadra scarse, c'è da temere tutti, però anche l'Italia che è sempre l'Italia. Non montiamoci la testa adesso altrimenti non andiamo da nessuna parte".

PIRLO - Uno dei migliori in campo è stato, come sempre, Andrea Pirlo, capitano per l'assenza di Buffon (che sarà pronto per la prossima partita): "Sono stato capitano di un'Italia coraggiosa, che voleva giocare bene e imporre il proprio gioco. Penso che lo abbiamo fatto nel primo tempo e per gran parte del secondo. Abbiamo fatto una grande partita, nonostante abbiamo sofferto. Il caldo era tremendo, ma è una vittoria importante, che ci dà morale per il prosieguo" dice Pirlo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tanta Italia, è ok la "prima" mondiale

Today è in caricamento