Venerdì, 17 Settembre 2021
Mondiali di calcio

Gruppo B, Spagna-Cile 0-2: la caduta degli dei

Campioni in carica fuori già eliminati, domina la Roja sudamericana

Il 'Maracanazo' finora è della Spagna. Questo 2-0 contro il Cile non sarà una tragedia nazionale come per il Brasile nel 1950, ma uscire dal Mondiale da campioni in carica dopo appena due partite è una storica brutta figura che rimarrà negli annali. Quello del Cile è un calcio totale che fa di lei un'Olanda sudamericana, esaltato dalle giocate di un Vidal superlativo, da un Sanchez ispirato e in continuo movimento così come Vargas, troppo frettolosamente bocciato dal Napoli. E bene è andato anche un altro calciatore per ora 'ripudiato' dal calcio italiano, quell'Aranguiz autore del gol del 2-0 e giocatore che l'Udinese ha 'appoggiato' in prestito all'Internacional di Porto Alegre, dove è uno dei beniamini dei sostenitori 'garibaldini'.

>>> SPAGNA-CILE: I GOL <<<

Seconda sconfitta in due partite al Mondiale 2014 ed eliminazione con 90' di anticipo per la Spagna, campione del Mondo in carica: dopo l'1-5 di venerdì sera contro l'Olanda, ecco lo 0-2 subito stasera dal Cile che segna la fine del ciclo vincente della 'Roja', prima all'Europeo 2008, al Mondiale 2010, all'Europeo 2012 e finalista lo scorso anno in Confederations Cup. È la prima volta nella storia del Mondiale che per due edizioni consecutive la squadra campione in carica esce subito ai gironi: dopo l'Italia 2010, ecco oggi la Spagna. 

In assoluto, su 20 Mondiali disputati incluso quello in corso, è la quinta volta che la nazionale che ha vinto 4 anni prima il titolo, esce ai gironi: 2 volte era successo all'Italia (1950 e 2010), 1 ciascuno a Brasile (1966), Francia (2002) e Spagna (2014). Il gruppo B di Brasile 2014 è dunque il primo ad esprimere i propri verdetti definitivi: promosse agli ottavi Olanda e Cile (che si giocheranno il primo posto nello scontro diretto, all'Olanda - per miglior differenza reti - basterà anche il pareggio), già fuori Spagna ed Australia.

LE PAGELLE
Spagna (4-2-3-1):
Casillas 4,5; Azpilicueta 5,5, Ramos 5, Javi Martínez 5, Jordi Alba 5; Xabi Alonso 4 (46' Koke 6), Busquets 5; Iniesta 6, Pedro 5,5 (76' Cazorla 6), Silva 5; Diego Costa 5,5 (46' Torres 4,5). A disp.: De Gea, Reina, Albiol, Piquè, Juanfran, Fabregas, Martinez, Mata, Xavi, Villa. All.: Del Bosque 4,5
Cile (5-3-2): C. Bravo 6,5; Isla 7, Medel 6,5, Jara 6,5, Silva 6, Mena 6,5; Marcelo Diaz 6, Vidal 7 (88' Carmona sv), Aranguiz 7,5 (64' Gutierrez sv); Sanchez 8, Vargas 7,5 (84' Valdivia sv). A disp.: Herrera, Toselli, Rojas, Albornoz, Fuenzalida, Bausejour, Orellana, Paredes, Pinilla. All.: Sampaoli 8
Arbitro: Mark Geiger 
Reti: 20' Vargas (C), 43' Aranguiz (C) 
Ammoniti: X. Alonso (S), Vidal (C), Mena (C). 
Note: angoli 7-1. Rec.: pt 2', st 6'

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gruppo B, Spagna-Cile 0-2: la caduta degli dei

Today è in caricamento