rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Calcio

Lazio, verso il Napoli: il punto sugli infortunati

Sarri ritroverà Romagnoli e Zaccagni, ma perderà Casale per squalifica e dovrà verificare le condizioni di Hysaj e Pedro, a cui è stata diagnostica una frattura alla mano sinistra

Non è stata la miglior Lazio della stagione (eufemismo), ma alla fine l’importante era riuscire a fare...tredici, inteso come numero delle vittorie. E poco importa se il match contro la Samp si è sbloccato solo grazie ad una fiammata di Luis Alberto nell’ultima porzione di gara: servivano i tre punti, e sono arrivati. Accompagnati anche dall’ulteriore dimostrazione dell’imprescindibilità del “Mago”, passato in pochi mesi da possibile partente alla volta della Liga – che rimane sempre nel suo cuore – a pedina insostituibile nella scacchiera di Sarri, il quale anche nella conferenza stampa post-gara ha confermato che lo spagnolo “si trova in un momento di forma straordinario”. E c’è da scommettere che su di lui il Comandante Sarri punterà per provare a sgambettare la capolista Napoli nell’anticipo del “Maradona” di venerdì. Facendo anche leva su un difesa che rappresenta un vero punto di forza, come testimoniato dai numeri.

Provedel, clean sheet da record

L’affermazione per 1-0 dell’Olimpico contro i blucerchiati, infatti, costituisce il tredicesimo incontro di campionato che Ivan Provedel conclude mantenendo inviolata la sua porta, a cui va aggiunto anche lo 0-0 di Graz nel girone di Europa League. Numeri di assoluta eccellenza che si rispecchiano anche nelle statistiche generali di Serie A, dove i 19 gol subiti in ventiquattro partite valgono il podio nella classifica delle migliori difese italiane, alle spalle del solo Napoli con 15 e della Juventus con 17. Ma c’è di più: in campo continentale, prendendo in esame i principali tornei europei, davanti a Provedel c’è solo Ter Stegen, guardiano del Barcellona arrivato a quota 17 clean sheet nella Liga. Stesso numero della Lazio in stagione, contando anche quelli di Luis Maximiano nell’1-0 di Coppa Italia contro il Bologna e nel doppio confronto degli spareggi di Conference League contro il Cluj.

Gli indisponibili per Napoli

Per uno spagnolo in stato di grazia, un altro sembra davvero avere un contenzioso aperto con la sfortuna. Pedro, infatti, dopo aver bypassato il problema seguente all’intervento chirurgico al naso giocando con un’apposita maschera, si trova ora a fare i conti con un’altra frattura, stavolta alla mano sinistra, sulla quale è stato apposto un apposito tutore. Le sue condizioni verranno monitorate quotidianamente dallo staff, ma è probabile che sarà un ristabilito Zaccagni (al rientro dopo un attacco influenzale) a trovare posto nel tridente offensivo con Felipe Anderson e Immobile. Anche Romagnoli dovrebbe essere della partita: l’ex Milan è stato risparmiato contro i blucerchiati proprio in funzione del match di Napoli, in cui la Lazio dovrà fronteggiare il miglior attacco dei primi cinque tornei continentali già senza Casale, squalificato dal giudice sportivo (al suo posto ci sarà Patric). Dubbi invece sulla disponibilità di Hysaj, alle prese con un fastidio alla coscia: in caso di forfait, largo a Marusic e Lazzari, con quest’ultimo deputato a contenere Kvaratskhelia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lazio, verso il Napoli: il punto sugli infortunati

Today è in caricamento