rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Verso il big match

Napoli-Milan, le tre armi di Pioli per fare male agli azzurri

Infuocato scontro diretto per lo scudetto allo stadio Maradona

Una sfida che potrebbe essere già decisiva in chiave scudetto. Il Milan, reduce dallo 0-0 contro l'Inter nella semifinale di andata di Coppa Italia e dai pareggi contro Salernitana e Udinese, farà visita domenica 6 marzo al Napoli in uno scontro diretto al vertice che promette scintille. Rossoneri e partenopei condividono infatti al momento il primo posto in classifica con due lunghezze di vantaggio sull'Inter (che però ha una gara in mano) ed i novanta minuti del Maradona potrebbero condizionare l'andamento delle due squadre da qui alla fine del torneo.

Un match che il Diavolo, che fin qui ha quasi sempre fatto bene con le big, non vuole fallire per continuare a coltivare il sogno tricolore. E per farlo, il tecnico Stefano Pioli può contare su tre armi potenzialmente letali.

Milan, le tre armi a disposizione di Pioli

La rapidità di Leao

Già undici, di cui otto in campionato, le reti realizzate in stagione da Rafael Leao, che sembra aver raggiunto la definitiva consacrazione. Il portoghese, dopo gli alti e bassi delle annate precedenti, ha trovato continuità di rendimento divenendo uno dei punti fermi dello scacchiere di Stefano Pioli. Le sue accelerazioni possono far male alla difesa del Napoli, apparsa non imperforabile nelle ultime uscite.

I calci piazzati di Tonali

Out per squalifica nella gara di Coppa Italia contro l'Inter, Sandro Tonali potrà presentarsi alla sfida del Maradona riposato e fresco. In una partita che si preannuncia equilibrata come quella di domenica, i calci piazzati potrebbero essere decisivi. E l'ex Brescia, in questo in campo, è una specialista, con i suoi corner e calci di punizione che possono mettere in difficoltà gli uomini di Spalletti.

L'esperienza di Giroud

Di gare importanti, nel corso della sua lunga carriera, Olivier Giroud ne ha giocate tante. Il francese, con l'assenza di Ibrahimovic, ha dovuto caricarsi sulle spalle il peso dell'attacco rossonero, lasciando il segno soprattutto nelle partite più complicate: basti pensare alle doppiette realizzate contro Inter in campionato e Lazio in Coppa Italia. Timbri che certificano che Giroud, quando la posta in palio si fa pesante, c'è sempre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napoli-Milan, le tre armi di Pioli per fare male agli azzurri

Today è in caricamento