rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Calcio

Napoli, l’1-0 sul Torino lo conferma: Spalletti ha tutto per vincere lo Scudetto

Il Napoli batte 1-0 il Torino e torna in testa alla Serie A, questa squadra ha tutto per vincere lo Scudetto. 

Otto partite, otto vittorie, basterebbe questo per far salire il Napoli in cima alla graduatoria delle possibili vincitrici dello Scudetto, ma dietro ai successi c’è di più. La squadra di Spalletti oggi batte il Torino 1-0 al termine di una battaglia con gli uomini di Juric, ottima squadra davvero, a mettere in difficoltà gli azzurri per poi arrendersi alla rete di Osimhen nel finale. Prima del momento decisivo del match, il rigore sbagliato di Insigne, il gol annullato a Di Lorenzo e tanta lotta. 

Perchè il Napoli può vincere lo Scudetto

La serata del Maradona non è stata facile ed è proprio per questo che vale come un esame, l’ennesimo, passato a pieni voti. Il Napoli può vincere lo Scudetto per tanti motivi, il primo è la difesa. I campani grazie alla coppia Koulibaly-Rrahmani hanno incassato solo tre gol in otto partite, miglior retroguardia del campionato per distacco visto che la seconda ad oggi è quella del Milan con sette. C’è chi dice che gli scudetti si vincono con la difesa, se così fosse Spalletti potrebbe dormire sonni decisamente tranquilli. 

Una rertoguardia blindata non è il solo indizio per la vittoria finale dei campani. Ogni grande squadra che si rispetti ha bisogno di un bomber e anche su questo non ci sono dubbi: Osmihen è centravanti che trasforma tutto in oro, anche quando è in ombra, anche quando la squadra magari non gira a meraviglia, lui infila la palla in rete. Cinque reti in sette gare, a dirla tutta praticamente sei perché all’esordio con il Venezia fu espulso dopo appena ventidue minuti, rosso diretto che gli costò la trasferta di Genova. 

Fabian Ruiz, Anguissa e gli altri: i segreti silenziosi del Napoli

Difesa, centravanti, e non solo. Il Napoli gioca bene e sa soffrire, in mezzo ha i muscoli di Anguissa e la regia a tratti perfetta di Fabian Ruiz e poi ci sono gli esterni sempre affidabili, sempre ficcanti, e se Insigne sbaglia il rigore, a prendersi la scena può essere Lozano stoppato stasera solo dal palo. Infine ci sono le buone notizie dall’infermeria, perché il Napoli ha vinto otto volte di fila senza un talento come Mertens e senza ricambi in mediana visto che Demme e Lobotka sono stati ai box praticamente da inizio stagione. 

Arriveranno i momenti difficili, se li aspetta lo stesso Spalletti come ha spiegato ieri in conferenza stampa. Il più duro forse sarà a gennaio quando ci sarà la coppia D’Afriica e il Napoli perderà giocatori del calibro di Osimhen e Anguissa, tra gli altri. Per vincere lo Scudetto però c’è da soffrire e gli azzurri oggi, come in altre occasioni hanno dimostrato di saperlo fare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napoli, l’1-0 sul Torino lo conferma: Spalletti ha tutto per vincere lo Scudetto

Today è in caricamento