Sabato, 23 Ottobre 2021
Calcio

Osimhen come Totti e Icardi: la cura da bomber di Spalletti funziona ancora

Doppietta ieri contro la Sampdoria, altre due reti con il Leicester, Victor Osimhen grazie a Spalletti è il bomber che il Napoli cercava.

Il rodaggio è finalmente concluso, Victor Osimhen ha spiccato il volo, si è preso il Napoli e ha spazzato via le critiche di chi pensava che quei 50 milioni spesi solo due estati fa fossero stati un pessimo investimento. Il nigeriano di 22 anni è arrivato in maglia azzurra per diventare bomber e idolo della tifoseria, ma qualcosa è andato storto nella prima stagione in Italia. 

L’attaccante ha vissuto una prima stagione complicata, arrivare in un campionato come la Serie A non è facile per nessuno. Farlo quando si è stati pagati 50 milioni, a soli 21 anni, e con la responsabilità di dover essere il trascinatore di una squadra, è ancora più difficile. Se a questo ci si aggiungono poi gli infortuni, allora la situazione diventa quasi impossible da gestire. Nella scorsa stagione Osimhen è infatti stato tartassato dai problemi fisici con in totale 3 mesi di stop e 23 partite saltate. Nonostante le difficoltà il nigeriano ha raggiunto la doppia cifra. 

Spalletti è il segreto di Osimhen

Prima della nuova stagione tutti aspettavano al varco questo ragazzone dalla potenza fisica straordinaria e la velocità di un centometrista, e la prima impressione non è stata di certo la migliore. Pronti, via e subito la manata in faccia ad un difensore del Venezia con cartellino rosso diretto dopo appena 20 minuti. 

I detrattori hanno subito alzato la voce, ma Osimhen li ha zittiti con la doppietta al Liecester, la rete alll’Udinese e altri due gol contro la Sampdoria. Cinque reti in una settimana e la netta sensazione che il Napoli possa davvero arrivare in alto con il suo bomber. Il segreto della crescita del bomber è Luciano Spalletti che lo ha elogiato ieri sera, così come lo aveva pubblicamente ripreso dopo il Venezia. II tecnico ha un legame speciale con gli attaccanti e il suo 4-2-3-1 ha sempre esaltato le priime punte. 

Osimhen sulla scia di Totti e Icardi

Già ai tempi dell’Udinese Di Natale, Iaquinta e Di Michele arrivarono a toccare la loro massima quota gol proprio con l’allenatore toscano, tra i 15 ei 20 centri. Nella sua storia alla Roma Spalletti ha saputo rendere da record le stagioni di Totti, 26 centri e scarpa d’oro, e Dzeko, 29 reti, mentre all’Inter ha lanciato in orbita Icardi che nell'annata 2017-2018 segnò 29 volte, massimo in carriera. Il mago dei bomber è tornato e Osimhen ringrazia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Osimhen come Totti e Icardi: la cura da bomber di Spalletti funziona ancora

Today è in caricamento