rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Ore delicate / Brasile

Ansia per Pelè, le condizioni peggiorano: la famiglia è in ospedale

Il campione brasiliano, 82 anni, si trova ricoverato nell'ospedale Albert Einstein di San Paolo, e sembra non reagire più agli stimoli. I familiari hanno trascorso la notte con lui: "Siamo ancora qui"

Il mondo del calcio, e non solo, è in ansia per le condizioni di salute di Pelè. Il campione brasiliano, 82 anni, si trova da giorni ricoverato in ospedale a causa dell'aggravarsi della sua malattia. Secondo quanto riferito dai medici a inizio settimana, il cancro contro cui il giocatore sta lottando da tempo sarebbe avanzato e il tre volte vincitore della Coppa del Mondo sarebbe sottoposto a "cure importanti" legate a "disfunzioni renali e cardiache". Al momento la famiglia dell'ex calciatore carioca si trova all'ospedale Albert Einstein di San Paolo, dove l'82enne icona mondiale del calcio si trova dalla fine di novembre.

Come sta Pelè: le condizioni peggiorano

L'ultimo bollettino medico risale ormai a qualche giorno fa, un silenzio totale sia sullo stato del tumore al colon contro Pelè lotta dal 2021, né sulla recente infezione respiratoria. "Il tumore sta progredendo e le condizioni sono sempre più gravi. Il paziente presenta un’insufficienza renale e cardiaca. Pelé non parla più, ha smesso di reagire. Le cure vanno intensificate, ma non sappiamo se si riprenderà": scrivevano i medici, parole non confortanti, che lasciano presagire un peggioramento irreversibile. "O Rey" si trova in ospedale dallo scorso 29 novembre per un’infezione respiratoria in seguito al contagio da Covid, e per una rivalutazione delle sue cure oncologiche dopo il fallimento della chemioterapia.

La famiglia in ospedale

Il quotidiano Folha de S.Paulo aveva riferito lo scorso fine settimana che la chemioterapia a cui il calciatore era stato sottoposto non aveva funzionato e che i medici avevano deciso di sottoporlo a cure palliative, a cui però la famiglia si è opposta. Il campione brasiliano ha smesso di reagire agli stimoli e la famiglia ha deciso di raggiungerlo in ospedale. Nella giornata di ieri la figlia Kely Cristina Nascimento ha postato sui social una foto insieme al padre mentre dormono in ospedale, allegando la frase: "Siamo ancora qui, nella lotta e nella fede. Ancora una notte insieme". Un dolore a cui tutto il popolo dei social ha risposto con affetto, con la speranza che "O Rey" possa riprendersi.

.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ansia per Pelè, le condizioni peggiorano: la famiglia è in ospedale

Today è in caricamento