Mercoledì, 12 Maggio 2021
Acque agitate

Juventus, Pirlo e il caso Dybala, McKennie, Arthur: lo specchio di una stagione da dimenticare

Ai deludenti risultati si stanno aggiungendo discutibili comportamenti extracampo. E il tecnico rischia di perdere il controllo della situazione

Foto Ansa

Situazione incandescente in casa Juventus. Ai deludenti risultati ottenuti sul campo, con i bianconeri reduci dal clamoroso ko interno con il Benevento, si è aggiunto il caso legato a McKennie, Arthur e Dybala, con i tre calciatori esclusi dall'elenco dei convocati per il derby contro il Torino in seguito al mancato rispetto delle norme anti Covid durante un party organizzato in casa dello statunitense. Un episodio, avvenuto a soli pochissimi giorni di distanza dalla delicata sfida con i granata, divenuto emblema di uno spogliatoio che rischia di sfuggire di mano ad Andrea Pirlo, chiamato a mantenere coeso il gruppo in questo segmento finale di stagione.

Juventus, risultati deludenti e problemi extracampo: Pirlo al bivio

L'ex centrocampista, alla prima avventura da allenatore e approdato sulla panchina della Juventus la scorsa estate dopo essere stato inizialmente incaricato di guidare la formazione Under 23, sta probabilmente pagando a caro prezzo l'inesperienza nel suo nuovo ruolo. Una difficoltà emersa nel corso di questi mesi in campo, con i bianconeri che hanno lasciato per strada punti con squadre di livello tecnico nettamente inferiore, e che adesso rischia di diventare manifesta anche a livello di gestione.

Juventus, sogno Aguero: le condizioni per portare il Kun a Torino

La Vecchia Signora, negli anni, si è infatti sempre contraddistinta per il comportamento professionale dei propri calciatori, praticamente mai saliti alla ribalta delle cronache per episodi poco edificanti durante la loro permanenza a Torino. Una linea che il club ha sempre voluto rispettare con rigidità, tanto da non avventurarsi mai nell'acquisto di giocatori sì di talento, ma discutibili per i loro comportamenti extra campo. L'episodio che ha visto protagonisti McKennie, Arthur e Dybala, invece, rischia di macchiare anche all'esterno l'immagine della Juventus, facendo trasparire un ambiente poco professionale proprio nel momento di maggior difficoltà della squadra e rischiando di minare un gruppo che pare già non essere poi così solido. Insomma, una vera e propria patata bollente per Pirlo, che adesso, malgrado la propria inesperienza, dovrà essere bravo a gestire una situazione potenzialmente esplosiva. 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus, Pirlo e il caso Dybala, McKennie, Arthur: lo specchio di una stagione da dimenticare

Today è in caricamento