rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
SENZA CUORE

Portiere professionista non fa segnare un bambino: la festa di compleanno finisce in lacrime (il video)

L'estremo difensore della squadra avversaria non ha concesso la rete al giovane tifoso

Singolare episodio nel campionato ungherese. Prima dell'inizio della partita tra l'MTK Budapest e il DVTK Diosyor, che militano nella seconda divisione magiara, al piccolo Enok Varga, che stava festeggiando il suo sesto compleanno, è stata concessa un’opportunità per realizzare un bellissimo sogno, quello di segnare nel proprio stadio, davanti ai suoi tifosi.

Tutti quelli che si aspettavano il lieto fine e la gioia del goal, però, sono stati clamorosamente smentiti dalla doppia respinta del portiere del DVTK, ex portiere delle giovanili della Juventus, che ha voluto dare il massimo per tenere la sua porta inviolata con il risultato di far lasciare il campo al bambino tristissimo, in lacrime, in braccio al fratello.

 L’ordine di non farsi segnare è arrivato dal suo allenatore, Sergej Kuznetsov, che ha spiegato così l’episodio: “Sono stato io a dirgli di non permettere al ragazzino di segnare e lui ha eseguito il mio ordine. Se qualcuno vuole che la mia squadra assecondi cose del genere deve informarci in anticipo. In questo caso non è successo. Credo che con un’azione del genere abbiano messo in una situazione spiacevole giocatori, staff professionisti e tifosi dell’altra squadra. Sono convinto di aver fatto la cosa giusta”.

L'MTK Budapest, che ha battuto per 4-2 il DVTK Diosyor, ha deciso che proverà a consolare il suo piccolo tifoso con una maglia da gioco che potrà indossare nel prossimo match casalingo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Portiere professionista non fa segnare un bambino: la festa di compleanno finisce in lacrime (il video)

Today è in caricamento