rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Calcio

Il Psg perde i pezzi, anche Verratti verso l'addio

Non solo Messi e Neymar, anche l'Azzurro potrebbe salutare i francesi dopo undici campionati: se parte, possibile testa testa tra Milan e Juventus

Il Psg perde pezzi. I più importanti. Non solo Messi, ormai in rotta di collisione con tifosi, club e spogliatoio. E probabilmente anche Neymar, per gli stessi motivi. L'onda di protesta dell'ambiente parigino ha travolto anche un giocatore simbolo del club, come Marco Verratti. E il centrocampista abruzzese della Nazionale di Mancini pensa seriamente a mollare tutto e cambiare aria, anche se nella capitale francese si è stabilizzato, ha messo su casa e famiglia e investito anche al di fuori dal campo (è proprietario di un ristorante in centro). Verrati, tra l'altro, ha un contratto con il club fino al 2026, rinnovato solo a fine dicembre. Ma l'aria si è fatta pesante attorno a lui dopo la recente esclusione dalla Champions: i critici e i media lo hanno messo nel mirino, mettendogli contro i tifosi organizzati. Al punto da costringere la società a proteggerlo con le forze dell'ordine attorno alla propria abitazione nei giorni scorsi. Per questo, la prossima estate non è escluso l'addio al Paris Saint Germain dopo undici stagioni consecutive e tutti i record a livello di trofei in bacheca battuti. Ma la sua possibile partenza divide il club: il presidente Al Khelaifi non vorrebbe che Verratti partisse, mentre il ds Campos sarebbe più possibilista e potrebbe sondare le offerte per il calciatore della nazionale italiana. Il Psg valuta il suo cartellino attorno ai 50 milioni di euro. L’attuale ingaggio, pari a 12 milioni di euro netti, fissato dopo l’ultimo prolungamento del dicembre 2022, lo rende chiaramente fuori portata per la maggior parte dei club italiani.
Se Verratti però decidesse di lasciare il Psg, potrebbe anche rivedere al ribasso le sue pretese economiche. Soprattutto per diventare appetibile ai club italiani, che al momento lo ritengono inavvicinabile per l'esoso ingaggio. In caso di apertura del 30enne abruzzese, Milan e Juventus potrebbero lanciarsi in un testa a testa per assicurarselo. E per il centrocampista potrebbero aprirsi delle porte nella nostra serie A, categoria in cui - paradosso clamoroso - non ha mai messo piede in carriera: Verratti, infatti, dopo aver lasciato il Pescara con la vittoria del campionato di Serie B nel 2012 (con la squadra allenata da Zeman c'erano anche Immobile e Insigne), non ha mai esordito in Serie A, trasferendosi direttamente in Ligue 1.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Psg perde i pezzi, anche Verratti verso l'addio

Today è in caricamento