Martedì, 16 Luglio 2024
Calcio

Volata per l'Europa: i possibili scenari per la conquista di un posto

In Serie A potrebbero essere sette le squadre impegnate nelle competizioni continentali del prossimo anno: una variabile è rappresentata dalla possibile conquista della Conference League da parte della Roma

A cinque giornate dalla fine del campionato, e con alcuni verdetti già emessi, la volata per acquisire un posto nelle griglie di partenza delle prossime competizioni continentali entra nel vivo. Saranno al massimo sette gli slot europei disponibili per le squadre italiane, con un massimo di cinque posti Champions sebbene tale eventualità non sia più contemplabile a causa dell’eliminazione dell’Atalanta dall’Europa League. Questo in considerazione del regolamento che prevede la qualificazione alla Champions League per le prime quattro piazzate, all’Europa League per la quinta e per la vincente della Coppa Italia ed alla Conference League per la sesta. Resta però ancora in ballo, quindi, la possibilità di portare una formazione in più - delle sei originariamente conteggiate - nell’edizione 2022/2023 delle tre coppe che prenderanno il via con i turni preliminari già nei mesi estivi.

L’accesso alla sfida che mette in palio la coccarda tricolore, guadagnato da Inter e Juventus, cambia infatti le carte in tavola: in base alle normative vigenti, se ad alzare la coppa nazionale è una formazione che ha già vidimato il pass per una delle due principali competizioni continentali (traducibile nel vedere Inter e Juventus ricomprese nelle prime cinque al termine del torneo, ponendo anche l’ipotesi di un sorpasso della Roma sui bianconeri nella volata per il quarto posto) sarebbero la quinta e la sesta piazzata ad accedere all’Europa League, mentre la settima in graduatoria verrebbe ricompresa nella griglia di partenza di Conference League.

C’è però un’ulteriore variabile da prendere in esame, costituita dalla presenza della Roma nelle semifinali di Conference (che vedranno i giallorossi impegnati contro il Leicester, ed in caso di passaggio del turno con la vincente dell’altro doppio confronto tra Feyenoord e Marsiglia). Qualora la formazione di Mourinho riesca ad arrivare alla finalissima dell’Arena Kombëtare di Tirana ed alzare il trofeo, avrà come bonus la qualificazione all’Europa League 2022/2023, a prescindere dall’esito della volata europea e dalla vincitrice della Coppa Italia. Ed un’eventuale successo della Roma modificherebbe gli incastri che disciplinano l’accesso alla prossima edizione delle Coppe.

Se i giallorossi dovessero ottenere la qualificazione per l’Europa League o per la Conference League tramite il campionato – terminando quindi tra il quinto ed il settimo posto - ai gironi della competizione ci andranno appunto la Roma e le altre due squadre: la 5a e la 6a. Qualora i giallorossi dovessero scivolare all’ottavo posto, potrebbero sfruttare comunque il bonus legato al successo della Conference occupando lo slot supplementare garantito dalla vittoria e affiancando nella prossima edizione di Europa League la 5a e la 6a piazzata. In ambedue i casi, non ci sarebbero italiane nella Conference League 2022/2023, ma l’Italia sfrutterebbe in pieno il massimo dei posti disponibili (sette) nelle principali due competizioni europee.

C’è, infine, da valutare la possibilità rappresentata dall’arrivo a pari punti, che obbligherebbe a prendere in esame i punti negli scontri diretti per stilare definitivamente la graduatoria. In caso di parità di punti, verranno considerate – nell’ordine – la differenza reti negli scontri diretti, la differenza reti al termine del campionato, le reti complessivamente realizzate nel torneo ed infine il sorteggio. Con tre o più squadre a pari punti, invece, verrà calcolata la classifica avulsa, una mini graduatoria con gli stessi cinque criteri sopra citati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volata per l'Europa: i possibili scenari per la conquista di un posto
Today è in caricamento