rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Calcio

Calciomercato Roma, la rivoluzione parte da centrocampo

Non solo Villar e Diawara prossimi alla partenza: le difficoltà legate al prolungamento del rinnovo potrebbero portare lontano dalla capitale anche Veretout e Cristante

Parte dal centrocampo la rivoluzione giallorossa, in quel comparto mediano in cui già nel mercato invernale si era registrato intenso traffico con la partenza di Villar, quella sfumata last minute di Diawara e l’arrivo di Sergio Oliveira. Nell’ottica del potenziamento della rosa richiesto da José Mourinho, la zona nevralgica del campo potrebbe quindi essere quella che farà registrare maggiori cambiamenti rispetto all’attuale assetto. Per Villar, accasatosi al Getafe, l’addio diventerà definitivo a giugno, mentre per Darboe si profila un prestito al fine di consentire al giovane nazionale gambiano spazio utile a proseguire nel suo percorso di crescita. In uscita anche Diawara, che a gennaio ha “murato” le proposte arrivate per cambiare casacca, ed è stato nei giorni scorsi visto all’opera per tutta la gara nel test match della Guinea con il Sudafrica ed è prossimo al rientro nella capitale, a causa dell’annullamento dell’amichevole contro lo Zambia.

Ma le partenze non potrebbero fermarsi qui. Anche due tra i giocatori maggiormente utilizzati nella stagione in corso, ovvero Veretout e Cristante, rischiano di rimanere fuori dal progetto tecnico dell’allenatore portoghese, sebbene l’accordo che li lega al club giallorosso abbia scadenza giugno 2024. Proprio le difficoltà sul prolungamento del contratto sembra abbiano agevolato le trattative per una cessione dei due giocatori. Per il centrocampista francese è stato registrato l’interesse non solo del Marsiglia (che ha messo sul piatto un’offerta inferiore ai dieci milioni di euro, valutazione distante da quella della Roma), ma anche dell’Inter, alla ricerca di un piano B qualora l’interposizione della Juventus nell’affare Frattesi non permetta l’arrivo a Milano del centrocampista azzurro, attualmente in forza al Sassuolo. Più delicata la questione Cristante, uno degli inamovibili nello scacchiere di Mou. La proposta di rinnovo non sembra in linea con le pretese del giocatore per cui non mancano le pretendenti, a partire dal Siviglia.

Per compensare le eventuali partenze, il club giallorosso si è già mosso. Alla ricerca, in primis, di un profilo che attualmente manca nella rosa a disposizione dello staff tecnico, ovvero quello di un regista puro. La trattativa per Granit Xhaka dell’Arsenal sta decantando nel calice del mercato ormai da quest’estate, con un reiterato corteggiamento che però non ha avuto come epilogo la fumata bianca. Più accessibile potrebbe essere la strada che porta a Maxime Lopez, che al Sassuolo garantisce fosforo e qualità, ma non mancano le alternative, con caratteristiche non identiche ma analoghe come Renato Sanches del Lilla. Il tutto senza perdere di vista anche gli altri reparti: in difesa, per assecondare l’idea di una Roma capace di costruire anche dal basso, si cerca un centrale con qualità nell’impostazione, ed in attacco – non escludendo la partenza di Zaniolo – si osserva da vicino qualche esterno offensivo, tra cui quel Gonçalo Guedes che, dopo la delusione parigina, ha ritrovato al Valencia spazio e soprattutto gol, ben tredici finora quelli realizzati con la casacca dei “pipistrelli”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciomercato Roma, la rivoluzione parte da centrocampo

Today è in caricamento