rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Calcio

Roma, piace Maitland-Niles dell'Arsenal. Ma è Insigne la...pazza idea

In difesa crescono le quotazioni del terzino dei "Gunners", mentre per il centrocampo riflettori sempre puntati su Florian Grillitsch dell'Hoffenheim. Ma è il capitano del Napoli a stuzziare la fantasia di dirigenza e tifosi giallorossi

Gli ultimi giorni del 2021 accendono il mercato in casa giallorossa. Giorni frenetici per il general manager della Roma, Tiago Pinto, al lavoro sia nelle trattative in entrata che in uscita, allo scopo di “alleggerire” l’organico agevolando la partenza dei giocatori finiti ai margini del progetto tecnico ed al contempo garantire a José Mourinho le pedine necessarie per irrobustire alcuni reparti meno ricchi di alternative. L’inverno potrebbe innanzitutto privare la Roma della rappresentanza spagnola in organico: vicina all’uscita sono infatti Carles Perez, Gonzalo Villar e Borja Mayoral.
L’attaccante cresciuto nella cantera del Barcellona, due reti in Conference ed appena 300 minuti giocati in campionato, potrebbe fare ritorno nella Liga Spagnola: entro i prossimi dieci giorni potrebbe infatti concretizzarsi l’approdo al Cadiz, attualmente penultimo nella massima serie iberica. Per il centrocampista di Murcia il rientro in patria potrebbe essere invece all’insegna del ritorno di fiamma: su Villar, oltre al Celta Vigo, ci sono infatti sia l’Elche (squadra da cui è stato prelevato) che il Valencia, formazione che lo aveva acquistato appena diciassettenne per poi aggregarlo alla formazione giovanile. Indecifrabile, invece, la situazione legata a Borja Mayoral: dopo il raffreddamento della pista Fiorentina, sulla punta spagnola c’è da registrare l’interessamento del Crystal Palace. Ma resta da capire quale sarà la strategia del Real Madrid, proprietaria del cartellino, che potrebbe spingere per una partenza del giocatore a gennaio ma non in prestito, bensì a titolo definitivo, per una cifra che potrebbe aggirarsi sui 15 milioni di euro.

In entrata, due sembrano i ruolo su cui si sta focalizzando l’attenzione della dirigenza giallorossa: un terzino destro come alternativa a Karsdorp (Reynolds è già da tempo nella lista dei partenti), ed un centrocampista centrale da affiancare a Veretout e Cristante, considerando le rinunce a Villar, a Diawara (la cui cessione appare però complessa) ed a Darboe che si assenterà – al pari di Diawara - a gennaio per la Coppa d’Africa. Sul fronte esterno basso sembra ormai definitivamente tramontata l’ipotesi Diogo (il cambio di guida tecnica al Manchester United sta vedendo il portoghese maggiormente utilizzato) e Vandersen, col brasiliano promesso sposo del Monaco. Restano in piedi le piste scandinave che portano ai danesi Stryger Larsen (in uscita dall’Udinese) e Rasmus Kristensen del Red Bull Salisburgo, ma anche al norvegese Marcus Pedersen, classe 2000 del Feyenoord.
Ma in queste ultime ore a prendere quota è il nome di Ainsley Maitland-Niles, terzino destro inglese classe 1997 di proprietà dell'Arsenal, più a buon mercato rispetto a Max Aarons del Norwich, per cui il club pretende un oneroso esborso economico. A centrocampo, sfumato Zakaria per cui si sono mossi diversi top club europei (probabile destinazione il Borussia Dortmund), la candidatura più autorevole è quella di Florian Grillitsch, nazionale austriaco in procinto di abbandonare l’Hoffenhiem e che avrebbe già dato la disponibilità a trasferirsi nella capitale. Infine, i rumors raccontano di un contatto per Lorenzo Insigne, in scadenza a fine stagione: Mourinho non ha mai nascosto l’apprezzamento per il capitano del Napoli, sebbene a livello economico la proposta formulata dal Toronto in Major League sia difficile non sono da equiparare, ma anche da avvicinare. La dirigenza giallorossa resta, comunque, alla finestra in attesa di sviluppi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, piace Maitland-Niles dell'Arsenal. Ma è Insigne la...pazza idea

Today è in caricamento