rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Calcio

Roma, chi rientrerà dopo la sosta: il punto sugli infortunati

In vista del delicato doppio impegno alla ripresa (trasferta a Milano contro l'Inter e match interno di Europa League col Betis), Mourinho spera di riavere a disposizione Kumbulla ed El Shaarawy, mentre Zalewski è già tornato ad allenarsi in gruppo

Mentre il lavoro prosegue a ranghi ridotti, vista l’assenza dei giocatori impegnati con la maglia delle rispettive nazionali, in casa Roma si fanno i conti con gli infortuni che hanno pesantemente condizionato l’inizio di stagione. L’ultimo, in ordine di tempo, è quello del capitano Lorenzo Pellegrini, che ha concluso anzitempo la sua parentesi con la maglia della nazionale azzurra per un affaticamento al flessore sinistro. Nulla di davvero preoccupante, ma sintomatico del periodo negativo che la squadra giallorossa sta attraversando, testimoniato anche dal forfait last minute di Dybala nell’ultima sfida interna con l’Atalanta.

La “Joya” ha comunque risposto alla convocazione della nazionale albiceleste, il cui staff sta procedendo agli esami di routine per valutare l’entità della noia muscolare accusata durante il riscaldamento del match di domenica. E per uno Zalewski rientrato nei ranghi, a colmare una lacuna sul versante sinistro dello scacchiere di Mourinho, l’emergenza si apre sul binario opposto, in cui Celik sarà costretto a fare gli straordinari. L’infortunio patito dall’olandese Karsdorp, nella sfida di Europa League contro l’Helsinki, ha reso infatti necessaria un’operazione lampo, effettuata alla Klinik Gut di Saint Moritz, in Svizzera. La meniscectomia mediale a cui il giocatore è stato sottoposto comporterà un assenza di oltre un mese, nel corso del quale Karsdorp svolgerà la riabilitazione post-operatoria.

Tenuto conto di un mese di ottobre dai ritmi indiavolati, con otto partite da disputare ed un inizio delicatissimo (trasferta a San Siro contro l’Inter, poi sfida all’Olimpico contro il Betis Siviglia essenziale per il cammino europeo), scontato che Mourinho conti di recuperare in primis Marash Kumbulla, per avere un’alternativa nel pacchetto arretrato – non ha convinto l’esperimento di Vina come centrale – che ha visto ultimamente Smalling, Ibanez e Mancini sempre utilizzati. Il centrale italo-albanese, a cui tre settimane fa è stata diagnosticata una lesione al bicipite femorale sinistro, spinge per tornare nell’elenco dei convocati proprio in vista della trasferta di Milano. Come del resto Stefan El Shaarawy, fermato da un problema muscolare alla coscia sinistra, ma ben incamminato sulla via del recupero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, chi rientrerà dopo la sosta: il punto sugli infortunati

Today è in caricamento