Perchè lo Spezia ha sulle maglie il tricolore

La presentazione della nuova maglia e la storia dello scudetto celebrativo

Per la prima volta in serie A vedremo scendere in campo una squadra con la coccarda della Coppa Italia, lo Scudetto per la vittoria dell'ultimo campionato e poi una formazione con un altro tricolore sul petto. Si tratta dello Spezia, classe 1906, alla prima apprizione in massima serie. Un esordio che sarà lontano dal Picco causa lavori di adeguamento e che ha costretto al trasferimento in quel di Cesena.

Poche ore fa i liguri hanno presentato la nuova maglia, rigorosamente sfondo bianco con inserti neri disegnata da Acerbis, e sulla quale è immancabile quel tricolore. Già perchè questo è il nome corretto: tricolore e non scudetto. Ma perchè lo Spezia può fregiarsi quel segno distintivo che identifica i campioni nazionali?

Dobbiamo riavvolgere il nastro fino al 1944. La Seconda Guerra Mondiale ha diviso in due l'Italia e il calcio non è una priorità. A dire il vero non esiste una Federcalcio e figurarsi i campionati nazionali. Nord, Centro e Sud sono divisi e l'unica zona dove si prova a giocare è quella settentrionale. A La Spezia c'è una squadra ed è quella formata dai Vigili del Fuoco.

Si gioca a pochi mesi di distanza dall'8 settembre e con la linea gotica a rendere tutto ancor più complicato. Le squadre vengono divisie in vari gironi. Le prime accedono alla fase successiva. Quei vigili del fuoco si fanno onore e riescono ad arrivare alla finale: un girone a tre contro il Torino FIAT e il Venezia.

Si gioca a Milano. La prima partita tra Spezia e Venezia termina in parità sul punteggio di 1-1. Sette giorni più tardi, il 16 luglio del1944 a Milano, lo Spezia compie l'impresa e batte il Torino per 2-1. I bianconeri devono aspettare l'esito di Torino-Venezia (5-2) che è solo una formalità per festeggiare lo scudetto.

Ma il giorno dopo l'assegnazione del titolo, la Federcalcio non lo omologò. I maligni dissero che era dovuto allo strapotere del Torino di quel periodo. Ad ogni modo per decenni la vittoria dello Spezia restò solo negli annali almeno fino all'inizio del nuovo millennio. La battaglia intrapresa dall'intera città portò poi i suoi frutti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo scudetto 1943-1944 non è mai stato assegnato ma quella vittoria ha un tale valore simbolico che non può restare chiusa in un cassetto. Ecco allora che lo Spezia può fregiarsi non dello scudetto, bensì del tricolore celebratico della vittoria del torneo 1943-1944. Un riconoscimento arrivato 58 anni dopo quel successo ma che adesso i liguri potranno sfoggiare nella stagione di esordio in serie A.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lele Mora senza filtri: "Alberto Matano e il suo amico speciale. Garko? Fui io a fargli vincere concorsi, poi lo portai da Tarallo"

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Il Dpcm 25 ottobre chiude l'Italia alle 18 ma...

  • Estrazioni Lotto e numeri SuperEnalotto di giovedì 22 ottobre: numeri vincenti e quote

  • Estrazioni Lotto e numeri SuperEnalotto di oggi sabato 24 ottobre: numeri vincenti e quote

  • Chi è Roberto Zappulla, marito di Maria Teresa Ruta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento