Venerdì, 16 Aprile 2021

Serie A, salvezza difficile per le neopromosse: le statistiche

Benevento, Crotone e Spezia, appena salite dalla B, sono avvisate

Foto di repertorio

Benevento, Crotone e Spezia. Queste sono state le tre squadre promosse dalla Serie B che parteciperanno al prossimo torneo di A, il cui inizio è previsto per il weekend del 19-20 settembre. Se per campani e calabresi si tratta di un ritorno nel massimo campionato dopo soli due anni di assenza, per i liguri si tratta invece della prima volta in assoluto nell'élite del calcio, con il salto di categoria arrivato soltanto pochi giorni fa al termine dei playoff, nei quali gli aquilotti, dopo aver eliminato il Chievo, hanno avuto la meglio sul Frosinone in finale.

Serie A, salvezza sempre più difficile per le neopromosse: le statistiche

L'avventura in Serie A per Benevento, Crotone e Spezia si preannuncia però tutt'altro che semplice. A dirlo è la storia recente del massimo torneo: dal 2009 ad oggi, infatti, al termine della stagione è sempre retrocessa almeno una delle neopromosse. Un trend che nel tempo si sta facendo sempre più marcato: negli ultimi cinque campionati ben quattro volte sono retrocesse addirittura due delle formazioni provenienti dalla cadetteria. È accaduto nel 2016 (Carpi e Frosinone), nel 2018 (Verona e Benevento), nel 2019 (Empoli e Frosinone) e quest'anno, con Brescia e Lecce tornate nel purgatorio dopo una sola stagione in paradiso. Soltanto in otto occasioni, l'ultima delle quali nel torneo 2007/2008, quando le neopromosse si chiamavano Juventus, Napoli e Genoa, le squadre salite dalla B sono tutte riuscite a conquistare la salvezza.

Benevento, Crotone e Spezia: il mercato per evitare un'immediata retrocessione

Per cercare di sfuggire a questo destino, Benevento, Crotone e Spezia saranno chiamate ad intervenire in maniera decisa e mirata sul mercato, in modo da non farsi trovare impreparate di fronte ad un campionato che nel corso degli ultimi anni, anche a causa di un progressivo abbassamento del livello tecnico della cadetteria, ha aumentato il proprio gap con la B. Un compito meno impegnativo per i sanniti di Filippo Inzaghi, che, come testimoniato dal dominio incontrastato nell'ultima stagione, posseggono già un'ottima base da cui partire, e che si preannuncia invece più arduo per pitagorici e aquilotti, arrivati alla promozione con qualche difficoltà in più. Le premesse per costruire delle buone fondamenta, tuttavia, ci sono tutte, a partire dagli allenatori: Giovanni Stroppa in Calabria e Vincenzo Italiano in Liguria non solo hanno ottenuto risultati, ma hanno saputo dare alle proprie squadre un'impronta di gioco chiara e definita, con la qualità dei singoli messa al servizio ed esaltata dal collettivo. Se aiutati da un mercato all'altezza della situazione, questi due tecnici promettono di farci divertire anche nell'olimpo del calcio.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie A, salvezza difficile per le neopromosse: le statistiche

Today è in caricamento