Domenica, 17 Ottobre 2021
L'analisi

Napoli show, Sarri fa arrabbiare Mourinho: il punto sulla Serie A

Gli azzurri conquistano la sesta vittoria consecutiva, la Lazio supera la Roma nel derby. Juventus, ancora troppi gol subiti

Sei vittorie su sei, sedici gol segnati, appena due subiti e, soprattutto, la sensazione di una squadra sempre in controllo. È un avvio di stagione da sogno quello del Napoli, capolista inattesa della classifica di Serie A. I partenopei, in questo segmento iniziale di stagione, stanno dando spettacolo, grazie soprattutto ad un reparto offensivo ricchissimo di qualità: Politano, Lozano, ma ancor di più Insigne ed Osimhen appaiono in uno stato di grazia, seminando il panico ogni domenica nelle difese avversarie. Gli azzurri stanno infatti giocando a memoria, con ogni ingranaggio che sembra girare alla perfezione, come quando sulla panchina siedeva Maurizio Sarri.

Sarri fa arrabbiare Mourinho, la Lazio fa suo il derby con la Roma

E proprio il tecnico toscano è l'altro grande protagonista della domenica di Serie A appena trascorsa. La sua Lazio, dopo i soli due punti raccolti nelle precedenti tre gare, è tornata a sorridere facendo suo il derby con la Roma: una sfida combattuta, senza un attimo di respiro, con le due squadre che si sono date battaglia con un'intensità mostruosa dal primo all'ultimo minuto. Uno scontro nel quale il grande sconfitto è stato José Mourinho, uno che certe gare odia perderle e che, nel post-partita, si è duramente scagliato contro la direzione di gara: "Abbiamo dominato, arbitro e Var non all'altezza", ha tuonato il portoghese.

Milan maturo, difesa da registrare per l'Inter. Juventus, troppi gol subiti

Chi invece in sala stampa si è presentato ancora una volta con il sorriso è Stefano Pioli. Il suo Milan, nell'anticipo del sabato, ha espugnato il Picco di Spezia con i gol dei giovani Daniel Maldini e Brahim Diaz, confermando la bontà del progetto rossonero. Il Diavolo, dopo stagioni di anonimato, è tornato a recitare un ruolo da protagonista nel nostro campionato e la squadra, quest'anno, sembra davvero pronta a lottare per lo scudetto fino all'ultima giornata.

Daniel Maldini, in gol al debutto da titolare: un destino scritto nel cognome

Scudetto per il quale lotterà ovviamente anche l'Inter campione in carica, che contro l'Atalanta si è dovuta accontentare del pareggio. La formazione di Simone Inzaghi, ancora una volta, ha messo in mostra una grande qualità offensiva, ma rimane ancora qualcosa da registrare in difesa, dove sembra essere venuta un po' meno la solidità della passata stagione. Problemi difensivi ancor più grandi che mostra la Juventus, che contro la Sampdoria ha sì conquistato la sua seconda vittoria consecutiva, incassando però nuovamente due reti come già accaduto contro Udinese, Napoli e Spezia. Ed i gol subiti, in appena sei giornate di campionato, sono già dieci: troppi se si vuole davvero sperare nella rincorsa scudetto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Napoli show, Sarri fa arrabbiare Mourinho: il punto sulla Serie A

Today è in caricamento