rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Calcio

Serie B, Gilardino si è preso il Genoa

Il tecnico promosso dalla Primavera ha conquistato tutti dopo il colpaccio a Bari: resterà sulla panchina rossoblu. E dal mercato torna Criscito

Tutti pazzi per Gila. Dieci punti in quattro partite, Genoa da solo al terzo posto. Tre vittorie non scontate e contro avversarie di rango (Frosinone, Sudtirol, Bari) valgono per superare l'esame di maturità a cui la società rossoblu ha sottoposto il 40enne allenatore promosso dalla Primavera per sostituire Blessin. Quattro partite per capire di che pasta fosse fatto l’ex bomber azzurro e valutare la possibilità di confermarlo alla guida del Grifone dopo la sosta invernale, per affidare a lui la volata promozione. Gilardino è uscito vincitore dal periodo di prova e ha subito conquistato l’ambiente. Non solo bravo a gestire un gruppo di personalità, costruito per vincere e frustrato da un pessimo inizio di stagione, ma anche bravo e capace a creare la giusta e necessaria empatia con la squadra e l'ambiente. Si spoegano così i risultati positivi centrati subito.
Dopo la vittoria all’esordio contro il Südtirol (seguita dal pareggio ad Ascoli), Gila ha guidato i suoi nei successi prestigiosi contro il Frosinone capolista e il Bari, battuto lunedì scorso davanti agli oltre 40 mila del San Nicola. Genoa al 3º posto e rilanciato verso la caccia ad uno dei due posti che portano direttamente in serie A. Squadra compatta, che segna con cinismo (5 le reti realizzate in 4 gare) e non subisce (solo un gol incassato, a Bari). Dopo una carriera ai massimi livelli del nostro calcio, Gilardino ha sfruttato le sue prime esperienze da allenatore e la sua conoscenza di calcio, creando un mix che al Ferraris potrebbe portarlo subito dritto nei libri di storia del calcio genoano. Ha colto al balzo la sua chance e l'ha cavalcata con personalità, senza paura e senza subire la pressione che, al contrario, ha divorato il tedesco Blessin, incapace di entrare in sintonia con ambiente e spogliatoio, fino alla rottura finale. La squadra ha seguito subito Gilardino, che non si è atteggiato da profeta, ma si è posto come normalizzatore e persona di buon senso. Sono bastate quattro partite per innamorarsi. C'è un girone di ritorno per impazzire di gioia.

Arriva Criscito

Dal 2 gennaio, Gilardino avrà a disposizione anche l'esperienza di Mimmo Criscito, tornato in rossoblu dopo la fugace esperienza in Canada. Ufficiale l'acquisto del difensore, presentato ieri dalla società già con la maglia rossoblu numero 4 pronta per le battaglie del 2023.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B, Gilardino si è preso il Genoa

Today è in caricamento