rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Calcio

Serie B, saltano i turni natalizi: si riparte il 15 gennaio

Sette squadre falcidiate dal Covid: slittano le gare del 26 e 29 dicembre a causa delle molte positività. La decisione oggi nell'assemblea di Lega che ha votato a maggioranza. Introdotti due turni infrasettimanali il 15 e il 22 febbraio, coincidenti con la 4a e 6a giornata di ritorno

L'assemblea della Lega di serie B, oggi riunita in videoconferenza, ha votato per lo stop al campionato. Non si giocheranno i turni natalizi del 26 e del 29 dicembre, ma si ripartirà direttamente il 15 gennaio 2022, salvo il perdurare dell'emergenza Covid.

E' stata proprio la criticità rilevata in alcune società, bloccate dai numerosi casi di positività al virus, a far scattare l'emergenza e a far prendere questo provvedimento ai club cadetti e al presidente Balata. Ci sono sette club alle prese con focolai Covid: Ascoli, Pordenone, Monza, Lecce, Pisa, Como, Vicenza e Spal. A Ferrara la situazione più preoccupante con una ventina di contagiati. 

"Durante l’Assemblea - recita il comunicato ufficiale della Lega B - , nella quale si è tenuto un confronto franco e leale fra le associate, i club hanno deciso, a tutela della salute e della regolarità della competizione, lo slittamento delle gare della 19a giornata di andata e della 1a di ritorno, previsti in un primo momento il 26 e 29 dicembre, mantenendo poi inalterato il calendario del torneo. Il campionato quindi riprenderà il weekend del 15 gennaio 2022 dalla 19a giornata, con i recuperi Benevento-Monza e Lecce-L.R. Vicenza previsti per il 13 gennaio. Introdotti due turni infrasettimanali il 15 e il 22 febbraio coincidenti con la 4a e 6a giornata di ritorno".

Reazioni

Il presidente del Perugia, Massimiliano Santopadre, era contrario allo stop, ma ha accettato la decisione della maggioranza: “Come tutti sapete oggi è stato deciso, con 14 voti favorevoli, 1 astenuto e 4 contrari, lo stop del campionato. Noi eravamo favorevoli a giocare perché riteniamo che l’emergenza Covid non si esaurisca in 15 giorni e quindi non abbiamo ritenuto giusto sospendere il campionato anticipatamente, in prossimità di una sessione di mercato alle porte che possa in qualche modo stravolgere gli equilibri della competizione, le cui date era già fissate per il 26 e 29 dicembre. Però, facendo parte di una Lega, non possiamo che accettare la decisione e ci prepareremo al meglio per affrontare i prossimi impegni con la speranza che il Covid non ci costringa a fissare un’ulteriore assemblea e bloccare nuovamente la competizione prima del 15 gennaio prossimo. Ci scusiamo con tutti i nostri tifosi e appassionati di calcio per non essere riusciti a vivere insieme a loro nei giorni di festa un momento di piacevole svago“.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie B, saltano i turni natalizi: si riparte il 15 gennaio

Today è in caricamento