rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Calcio

Nasce il Genoa di Shevchenko: gli americani preparano quattro colpi di mercato

Oggi a Pegli fa il suo esordio il nuovo allenatore del Genoa Shevchenko e la società si muove già sul mercato.

Il primo Genoa di Shevchenko non sarà né il suo né quello della nuova proprietà americana. La rosa è stata costruita da Preziosi, guardando più al bilancio che alla qualità, e così nemmeno Ballardini è riuscito ad evitare un inizio di campionato da soli nove punti con l’incubo retrocessione che torna a materializzarsi.

Il primo Genoa di Shevchenko

Oggi a Pegli il nuovo allenatore inizierà a pendere confidenza con l’ambiente e con un ruolo che mai ha provato prima. In carriera è stato infatti solo il Commissario Tecnico dell’Ucraina, per cinque e anni e con una media punti da 1,69 a partita, che se confermata basterebbe ampiamente per la salvezza del Grifone. 

L’ex attaccante inizierà a cercare la formazione giusta per affrontare una partenza sicuramente in salita: Roma, Udinese, Milan, Juventus e derby, le prossime cinque gare in programma. La formazione è un rebus, l’ucraino ha nel 4-3-3 il suo modulo preferito, ma in rosa non ci sono esterni d’attacco e i terzini, Ghiglione, Cambiaso e Baselli, tra giovane età e poca confidenza con la Serie A non convincono. Si potrebbe virare sul 4-3-1-2 ma manca il trequartista, e allora chissà che non possa tornare di moda il 3-5-2 già utilizzato con l’Ucraina in qualche occasione anche nei recenti Europei. 

Calciomercato Genoa: quattro colpi promessi a Shevchenko

La sensazione è che bisognerà tenere duro e aspettare gennaio quando la nuova proprietà americana ha promesso innesti. Uno in ogni reparto, almeno, e di livello perché l’obiettivo è quello di rilanciare il Genoa nelle posizioni che contano, non vivacchiare a metà classifica. Gli identikit sono chiari: nomi di livello internazionali, giovani ma di talento e condivisi da Shevchenko.

La lista comprende Zinchenko, esterno mancino che gioca poco con Guardiola e che Sheva già consoce per averlo allenato in Nazionale. Può giocare terzino o ala, un jolly che potrebbe cambiare faccia alla squadra. Il secondo nome è quello dell’americano Pulisic, talento purissimo che al Chelsea trova poco spazio ma in un possibile tridente rossoblu sarebbe un valore aggiunto. Sempre per l’attacco si sta valutando Castillejo in uscita dal Milan, mentre per la difesa il nome caldo è un altro ucraino: si chiama Vitaliy Mykolenko, ha soli 22 anni ma è già in pilastro della Dinamo Kiev. Shevchenko è il solo primo passo della rivoluzione americana del Genoa, a gennaio si inizierà a fare sul serio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce il Genoa di Shevchenko: gli americani preparano quattro colpi di mercato

Today è in caricamento