rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Calcio

Mihajlovic, "leone dal cuore tenero": la dedica della moglie Arianna

Lo scatto postato su Instagram dalla moglie Arianna ritrae il tecnico del Bologna al Policlinico Sant'Orsola, all'interno del lquale prosegue il suo percorso terapeutico nella lotta contro la leucemia

“Nessuno mollerà di un centimetro”, aveva detto nel corso della sua ultima conferenza stampa prima del nuovo ricovero al Sant’Orsola. Una promessa fatta pensando al suo Bologna, nel bel mezzo di un momento delicato del campionato, ma un riferimento anche alla battaglia personale che Sinisa Mihajlovic sta affrontando contro la malattia, cominciata nell’estate del 2019. I suoi ragazzi non lo hanno deluso, strappando due punti d’oro a San Siro con il Milan ed a Torino con la Juventus, e battendo tra le mura amiche la Sampdoria. Lui, il “Sergente” (soprannome che ben rispecchia il suo temperamento), continua il suo cammino di cura per sconfiggere ancora quella leucemia mieloide acuta che lo ho obbligato nuovamente a fermarsi.

La foto postata dalla moglie Arianna sul suo profilo Instagram la ritrae accanto al suo “Leone dal cuore tenero”, come lo ha definito. “Bisogna essere duri senza mai perdere la tenerezza”, scrive la signora Mihajlovic, in posa insieme ad un Sinisa sorridente nel letto del Policlinico Sant’Orsola. Tra i tanti messaggi d’affetto a corredo dello scatto, anche quelli di alcuni personaggi celebri come Mara Venier, Alessia Marcuzzi e Nek. Tutti uniti nell’abbracciare simbolicamente l’allenatore dei felsinei, che dalla camera dell’ospedale continua a monitorare regolarmente il lavoro dei suoi ragazzi: gli allenamenti seguiti “live” in streaming, i colloqui telefonici con i membri del suo staff che sta facendo le sue veci, ed ovviamente le partite che vedono il Bologna in campo.

Sinisa Mihajlovic è ormai ricoverato da tre settimane, a seguito del responso di alcune analisi effettuate nella seconda metà dello scorso mese, che hanno fatto emergere il rischio di una ricomparsa della malattia e pertanto lo hanno portato ad intraprendere un nuovo percorso terapeutico. Senza mollare di un centimetro, come è nella sua indole di guerriero, trasmessa anche a quel Bologna che, a sei giornate dalla fine, ha già messo da tempo in cassaforte la permanenza nel massimo campionato ed è attesa ora dal doppio confronto casalingo con Udinese ed Inter. Con il sergente Sinisa al suo fianco, anche se – per il momento – solo virtualmente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mihajlovic, "leone dal cuore tenero": la dedica della moglie Arianna

Today è in caricamento