rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Calcio

La S.P.A.L. riparte da un nuovo ds e da un campione del mondo in panchina

La società di Tacopina pronta alla rivoluzione per ridare l'assalto alla serie A nella prossima stagione. Fabio Lupo il futuro ds: ha costruito il Venezia salito dalla C alla A nelle ultime stagioni proprio sotto la gestione del patron statunitense

Manca solo l'ufficialità, ma è ormai imminente. La S.P.A.L. cambia tutto, dopo una stagione al di sotto delle aspettative, per rilanciare le sue ambizioni di ritorno in serie A.

Non sarà confermato Venturato sulla panchina, cambieranno i responsabili dell'area tecnica, che proprio in queste ore sono stati salutati dal club con un comunicato ufficiale che annuncia il mancato prolungamento dei contratti in scadenza il prossimo 30 giugno.

Da chi ripartirà Tacopina? Il nuovo direttore sportivo sarà il 58enne pescarese Fabio Lupo, ultima parentesi ad Ascoli, ma reduce da un'esperienza importante al Venezia, rifondato in C e portato in B da protagonista. Lupo è andato via all'inizio della stagione della promozione in A dei lagunari, ma l'ossatura della squadra di Zanetti aveva il suo marchio di fabbrica. Lo sa bene il patron statunitense, che lo ha visto lavorare alle sue dipendenze a Venezia. Il direttore è un fine conoscitore di calcio, senza distinzione di categoria, e stimatissimo talent scout.

Nella squadra di Lupo c'è il fudato Armando Ortoli, anche lui pescarese, quest'anno collaboratore del ds del Cittadella Marchetti, ma sempre nell'ombra. A Ferrara tornerà a lavorare fianco a fianco con il ds. L'area tecnica spallina vedrà anche l'innesto di un mago dei settori giovanili: Mario Donatelli, altro pescarese, una vita sui campi con Genoa (9 anni), Roma e Samp. Questa triade, nelle prossime ore, dovrebbe ricevere da Tacopina il via libera per la costruzione della nuova S.P.A.L..

Per la panchina, il nome caldo e prestigioso individuato è quello di Daniele De Rossi, 39 anni, oggi nello staff del ct Mancini, ma pronto a tuffarsi nel grande calcio con una panchina tutta sua. Il campione del mondo del 2006, con le sue 700 partite da professionista, non vede l'ora di misurarsi con un progetto ambizioso e interessante. Proprio quello che vorrebbe allestire la formazione di Ferrara.

Il comunicato

"La S.P.A.L. comunica che al termine della stagione in corso, in data 30 giugno 2022, non prolungherà il rapporto di collaborazione con il direttore dell’area tecnica Massimo Tarantino, con il direttore sportivo Giorgio Zamuner e con il capo dello scouting Ivone De Franceschi. Il Club ringrazia Massimo Tarantino, Giorgio Zamuner e Ivone De Franceschi per la professionalità e il lavoro svolto in questi mesi a Ferrara. Non si tratta solo di professionisti di alto livello che hanno aiutato il club a navigare in una stagione molto difficile con una conclusione molto positiva ma Massimo, Giorgio e Ivone sono persone straordinarie che senza dubbio continueranno la loro carriera con grande successo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La S.P.A.L. riparte da un nuovo ds e da un campione del mondo in panchina

Today è in caricamento